Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Gen. Sq. Giuseppe LI CAUSI

Nato a Caltagirone (CT) nel 1951, è entrato in Accademia Aeronautica, nel 1969, con il corso Ibis 3°.

Nel 1981 si è laureato in Scienze Politiche presso l'Università Statale di Milano e nel 2003 in Scienze Aeronautiche, classe Scienze della difesa e della sicurezza presso l'Università degli Studi Federico II° di Napoli.

Nel 1972 è stato assegnato al 5° Deposito Centrale di Novara, dove ha ricoperto l'incarico di Capo Servizio Rifornimenti sino al 1977, quando è stato trasferito al 53° Stormo di Cameri con l'incarico di Direttore del Magazzino MSA.

Nel 1981 diviene Direttore del neo costituito Deposito Centrale Tornado del 1° C.M.P. di Cameri (poi 1° R.M.V.).

Nel 1983 frequenta il Corso di aggiornamento presso la Scuola di Guerra Aerea di Firenze.
Nel 1986, promosso maggiore, rientra al 53° Stormo con l'incarico di Comandante del 553° Gruppo S.L.O., incarico che lascia nel gennaio 1990 per essere trasferito allo Stato Maggiore della 1^ R.A. e ricoprire, in successione, gli incarichi di Capo sezione Antinfortunistica ed Igiene del lavoro, Rifornimenti e Trasporti, Mobilitazione ed, infine, Demanio.

Nello stesso periodo, svolge anche gli incarichi di Membro del Comitato Antinfortunistico Intermedio della 1^ Regione Aerea e della Commissione Centrale Antinfortunistica dell'Aeronautica Militare.

In rappresentanza dell'Amministrazione Difesa, è stato, inoltre membro titolare dei Comitati Misti Paritetici costituiti nelle regioni Valle d'Aosta, Piemonte ed Emilia-Romagna.

Nel settembre 1994 ritorna al 5° Deposito Centrale di Novara per assumerne il comando che mantiene sino alla soppressione del Reparto (1998).

Trasferito al 2° Deposito Centrale di Gallarate con l'incarico di Comandante, vi resta sino all'agosto 2000, quando, con il grado di colonnello, assume il comando del Quartier Generale della 1^ Regione Aerea. Nel Dicembre 2001 viene nominato Direttore della Direzione Territoriale dei Servizi di Milano.

Nel settembre 2005 è trasferito al Servizio dei Supporti del Comando Logistico con l'incarico di Capo Ufficio Supporti Operativi.

Nel marzo 2006 diviene Comandante del neo costituito Centro Tecnico Rifornimenti di Fiumicino; incarico che lascia nel luglio 2008 per rientrare al Servizio dei Supporti con l'incarico di Capo del 1° Reparto.

Nel Luglio 2011 è Capo del Servizio dei Supporti. Nell'ottobre del 2012 viene promosso Generale di Divisione.

Dall' 11 Aprile 2014, promosso Generale di Squadra, è Comandante del Comando Aeronautica Militare di Roma e Generale del Ruolo delle Armi.

Nel corso della sua carriera è stato insignito della Croce d'oro per anzianità di servizio militare, Medaglia Mauriziana al merito della carriera militare, Medaglia Militare d'oro di lungo comando, Cavaliere Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Distintivo dello sport, Medaglie NATO per le operazioni in Kosovo e in Jugoslavia e l' attestato di Pubblica Benemerenza.

E' sposato ed ha una figlia.

Il Generale del Ruolo delle Armi è il consulente del Capo di S.M.A. per tutte le questioni attinenti al Ruolo stesso, con particolare riguardo alla formazione, ai profili d’impiego del personale.

E’ membro della Commissione Superiore di Avanzamento quando la valutazione riguarda gli Ufficiali AARA, secondo quanto disposto dalla legge 12 novembre 1955, n° 1137.

Per l'espletamento delle funzioni istituzionali, il generale del Ruolo delle Armi si avvale dell’omonimo ufficio, i cui compiti sono quelli di coadiuvarlo nei seguenti compiti:

 
• studiare e proporre provvedimenti nel settore del reclutamento e dei profili d'impiego del personale del Ruolo delle Armi;
• proporre la formazione delle Commissioni negli esami di concorso e in quelli di avanzamento e curare l'espletamento delle relative prove;
• concorrere nella definizione dell'iter formativo del personale del Ruolo anche ai fini di una più mirata pianificazione della crescita professionale e della progressione di carriera nelle rispettive specialità;
• studiare e concorrere all'elaborazione, di concerto con il Comando delle Scuole e secondo le esigenze dei diversi Alti Comandi, dei programmi di studio per la formazione del personale del Ruolo;
• promuovere una attiva ed efficace partecipazione del personale del Ruolo a conferenze e congressi in Italia e all'estero;
• curare e promuovere la pubblicazione e la diffusione di studi, conferenze e monografie tecniche di specifico interesse aeronautico.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.