Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
99° ANNIVERSARIO DEL CORPO DI COMMISSARIATO AERONAUTICO

99° ANNIVERSARIO

DEL CORPO DI COMMISSARIATO AERONAUTICO

MESSAGGIO DEL GEN. ISP. CCRN SERGIO WALTER MARIA LI GRECI



Cari colleghi e colleghe del Corpo di Commissariato, il novantanovesimo anniversario della costituzione del nostro Corpo, che celebriamo in data odierna, cade in un momento caratterizzato da eventi drammatici che, ai più, evocano ricordi sopiti o realtà estranee, magari apprese sui libri di storia. Seppur provati dagli effetti devastanti di una pandemia ancora in atto e scossi dagli echi di un tragico conflitto alle porte dell’Europa, è però nostro dovere reagire con fermezza e tenacia nella consapevolezza di appartenere ad un’organizzazione efficiente, coesa e solidale, che da sempre trova nel Corpo di Commissariato Aeronautico uno dei suoi elementi vitali.   

Per la prima volta, nell’incarico che ho l’onore, il privilegio e la responsabilità di rivestire, mi unisco a tutti Voi nel celebrare questa ricorrenza non attraverso la voce della retorica di circostanza, ma condividendo un sentimento di convinta e orgogliosa appartenenza al nostro Corpo.

Con grande soddisfazione e senza timore di smentita, posso affermare che i quasi cento anni di storia del Corpo di Commissariato fotografano un percorso allo stesso tempo complesso ed entusiasmante, sempre aperto a nuove sfide e mai dimentico della sua gloriosa tradizione; un percorso che ha saputo convertire la riflessione critica in rinnovato slancio motivazionale, attingendo all’eccellenza delle proprie risorse per crescere, nel tempo, in autorevolezza e credibilità a beneficio dell’intera Forza Armata.

Novantanove anni di storia da considerare con lo sguardo di Giano bifronte, rivolto contemporaneamente al passato dell’Arma Azzurra - costellato di imprese epocali, passione, spirito di sacrificio - e alle incognite del futuro che il Corpo di Commissariato dell’Aeronautica Militare saprà affrontare, come di consueto, con l’elevata professionalità e l’abnegazione dei suoi uomini e donne.

Sarà questo lo spirito trainante dei giorni che ci separano dalla celebrazione del centenario della Forza Armata e del Corpo di Commissariato, occasione che consentirà sia di onorare la memoria di quanti, nel mondo, hanno eroicamente esaltato il Tricolore e la Bandiera di Guerra dell’Aeronautica Militare, sia di predisporci ad affrontare da protagonisti le sfide esaltanti che anche nuovi domini operativi come spazio e cyber ci pongono innanzi.

In tale delicato contesto il Corpo di Commissariato dovrà essere in grado di interpretare e cavalcare il cambiamento con sguardo prospettico, cogliere le dinamiche di una realtà operativa in rapido e continuo divenire, seguire la costante evoluzione normativa e giurisprudenziale delle materie istituzionali affinché competenza, irreprensibilità morale e cultura della legalità contraddistinguano il quotidiano operare di ciascuno di noi come parte di un insieme proteso alla tutela dell’interesse pubblico e al servizio del Paese.        

Solo muovendo da tali presupposti, indispensabili affinché il precetto costituzionale di buon andamento dell’azione amministrativa si traduca in prassi consolidata, è possibile che il Corpo di Commissariato assolva con efficacia alla fondamentale funzione di “trait d’union” fra le pressanti esigenze strategico-operative e il magmatico quadro giuridico di riferimento, nell’ottica di un modus operandi sempre più improntato al rispetto dei principi di imparzialità e trasparenza.

Con questa consapevolezza, coniugata alla dedizione al servizio di cui siamo capaci e all’attitudine del Commissario a “sapere, saper fare e saper essere” in ogni contesto, riusciremo a fornire un prezioso contributo al moderno strumento aerospaziale, sempre più imprescindibile ai fini della salvaguardia della sicurezza e della difesa nazionale e internazionale.  

Nel porgerVi il saluto riconoscente del Sig. Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, ringrazio ognuno di Voi per la convinta adesione ai valori etici che innervano il Corpo di Commissariato, la cui storia testimonia una tradizione di eccellenza, professionalità e altissimo senso del dovere. Accantonando interessi personali e logiche utilitaristiche, continuiamo a profondere ogni sforzo per il pieno conseguimento degli obiettivi istituzionali del Corpo, lavorando uniti, concordi e in totale sinergia verso traguardi sempre più prestigiosi.

Con tali auspici e sentimenti, giunga a tutti voi il mio pensiero grato e sincero con l'augurio che l’Aeronautica Militare e il Corpo di Commissariato possano godere di fortune sempre maggiori per il bene dell’intera Nazione.

 

VIVA IL CORPO DI COMMISSARIATO AERONAUTICO!

VIVA L'AERONAUTICA MILITARE!

VIVA L'ITALIA!

 

Roma, 31 luglio 2022

FIRMA 1.jpg



 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.