Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica in visita al 9° Stormo di Grazzanise
Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica in visita al 9° Stormo di Grazzanise
19/07/2022
9° Stormo
Magg. Antonio Auletta
Dopo gli onori militari, il Capo di Stato Maggiore, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti è stato accolto dal Comandante del 9° Stormo, Colonnello Andrea Nanni, dal Comandante della 1^ BAOS (Brigata Aerea Operazioni Speciali), Generale di Brigata Riccardo Rinaldi e dal Colonnello Massimo Luigi Valente prossimo Comandante del Reparto del cavallino rampante. 

Accompagnato presso la sala riunioni di Reparto il Col. Nanni, alla presenza dei capi articolazione di Stormo, ha illustrato un briefing sulle molteplici e complesse attività in corso presso il 9° Stormo, con particolare riferimento a quelle specificamente connesse alle Operazioni Speciali. La visita è stata infatti anche un'importante occasione per incontrare i Reparti dell'AM rischierati in questi giorni presso il 9° Stormo per l'esercitazione "Tende e Scaglia" organizzata dalla 1^BAOS.

A seguire il Capo di SMA ha fatto visita al nuovo circolo storico dello Stormo recentemente inaugurato, allestito dal personale del Reparto e presso il quale sono preziosamente custoditi numerosi e suggestivi cimeli appartenuti alla gloriosa storia del 9° Stormo a partire dal 1967 ad oggi.

Il tour è proseguito con la visita presso le infrastrutture della base sia della zona logistica che operativa, con particolare riguardo ai nuovi Hangar realizzati per il ricovero dell'elicottero HH-101A, ai nuovi alloggi appositamente realizzati per il personale rischierato per attività operative ed infine alle molteplici infrastrutture al 2° NATO Signal Battalion a cui il 9° Stormo garantisce funzioni di Host Nation

Durante la visita il Gen. Goretti ha fatto anche cenno ai programmi futuri per gli assetti ad ala rotante con particolare riferimento alla tecnologia Future Vertical Lift (FVL) "Sono convinto che quella del Future Vertical Lift sia la tecnologia del futuro, così come l’F-35 è stato a suo tempo il velivolo di quinta generazione del futuro", ha poi aggiunto "Si tratta di una tecnologia per un elicottero propulso che avrà una velocità quasi doppia rispetto agli elicotteri tradizionali. Questo, a mio avviso, specialmente per le operazioni particolari che dovremo effettuare nel futuro, rappresenta un vero valore aggiunto".

Il Gen. Goretti ha colto altresì l'occasione per incontrare i rappresentanti COBAR e quelli RR.SS.UU. dello Stormo.

La visita si è conclusa con la firma sull'albo d'onore da parte del Gen. Goretti che prima di ripartire ha voluto congratularsi e ringraziare gli uomini e le donne del 9° Stormo per l'enorme professionalità, la disponibilità e lo spirito di sacrificio con cui operano quotidianamente rimarcando ancora una volta il ruolo strategico che il 9° Stormo ricopre all'interno della Forza Armata.
Il 9° Stormo, intitolato a "Francesco Baracca", con i suoi elicotteri HH-212 e HH-101A impiegati dal 21° Gruppo Volo "Tiger", svolge attività di supporto aereo alle operazioni speciali e di Personnel Recovery sia in Italia che nell'ambito delle missioni internazionali, fornisce supporto aereo alle forze di superficie e garantisce, in presenza di feriti, attività di evacuazione sanitaria d'emergenza.
Il Reparto concorre al dispositivo di sicurezza di rischieramenti militari all'estero, a operazioni di mantenimento della pace e di soccorso umanitario, nonché all'attuazione in campo nazionale di misure di protezione in occasione di grandi eventi o di mantenimento dell'ordine pubblico. Inoltre, lo Stormo assicura la funzione di "Host Nation Support" a favore del co-ubicato 2nd NATO "Signal Battalion", che ha il compito di fungere da centro operativo mobile per le telecomunicazioni (CIS - Communication and Information Systems – sistemi di comunicazione ed informazione in ambito militare NATO) dell'Alleanza Atlantica e assicura la disponibilità della pista semi-preparata, parallela a quella principale a supporto dell'attività addestrativa dell'Aeronautica Militare, nonché di Forze Armate straniere autorizzate.
ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.