Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Meteo: l’ Aeronautica Militare al Festival Meteorologia 2022
Meteo: l’ Aeronautica Militare al Festival Meteorologia 2022
12/11/2022
SMA - Ufficio Generale Aviazione Militare e Meteorologia
T.Col. Angela Celozzi

Si è tenuta dal 9 al 12 novembre a Rovereto l'8^edizione del Festival Meteorologia, l'evento dedicato alla scienza meteorologica e allo studio dei cambiamenti climatici che ogni anno riunisce esperti del settore provenienti da tutta Italia: dai servizi meteorologici istituzionali, ai professionisti e alle imprese, dal mondo della ricerca, dell'università, e della scuola, al mondo delle associazioni  promosso dall'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (AISAM), dall'Università di Trento, al Comune di Rovereto e dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto.

La dimensione internazionale della meteorologia è il tema individuato per questa edizione, un topic che ha consentito di evidenziare l'impostazione interdisciplinare e globale necessaria alla meteorologia per riuscire ad operare efficacemente nella comprensione della complessità dei fenomeni e dei processi legati al monitoraggio e alla previsione dell'ambiente Terra.

Il contesto internazionale è difatti la dimensione naturale per chi opera nell'ambito della meteorologia: spingersi oltre il proprio orizzonte risulta fondamentale sia per la natura dei fenomeni meteorologici, sia in considerazione dei cambiamenti climatici che interessano tutte le latitudini in modo trasversale.

A riprova della grande attualità del tema scelto, la trattazione delle medesime problematiche anche a Sharm el-Sheikh, in Egitto, dove nei giorni scorsi si sono aperti i lavori del vertice mondiale sul clima della COP27 con la presentazione del report della World Meteorological Organization (WMO).

Come affermato dal Professor Zardi nel suo indirizzo di saluto, l'atmosfera del pianeta non conosce confini nazionali ed è impossibile pertanto discutere ed operare la meteorologia, nel senso più completo del termine, al di fuori di qualunque connessione internazionale. L'interscambio dei dati meteorologici è essenziale per produrre le previsioni operative, necessarie alla costruzione e alla gestione di grandi infrastrutture, e le previsioni numeriche dai modelli matematici, che elaborano simulazioni dell'evoluzione del tempo e del clima, e richiedono impegni sovranazionali come il Consorzio europeo per l'esercizio dei satelliti meteorologici (EUMETSAT) e il Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF).

L'Aeronautica Militare, come nelle precedenti edizioni, ha partecipato al Festival quale ente istituzionale all'interno delle Organizzazioni Internazionali. L'intervento del Generale di Brigata Luca Baione, Capo dell'Ufficio Generale per l'Aviazione Militare e Meteorologia (AVIAMM) e Rappresentante Permanente d'Italia presso l'Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM), ha aperto la sessione dedicata alla Meteorologia nella sua dimensione Istituzionale; ad intervenire anche illustri relatori quali la Dott.ssa Florence Rabier, Direttore Generale del ECMWF, il Colonnello Adriano Raspanti, Capo dell'Ufficio meteorologia dell'AVIAMM e il Dottor Paolo M. Ruti responsabile Scientifico dei progetti EUMETSAT, e il Direttore Generale della Agenzia Italia Meteo, il Dottor Carlo Cacciamani.

"Operiamo costantemente all'interno dei vari consessi internazionali in rappresentanza del Paese, garantendo aderenza dei Programmi di Sviluppo delle differenti organizzazioni internazionali alle necessità operativa della comunità meteorologica e climatologica nazionale." Ha spiegato il Col. Raspanti nel suo intervento intitolato "L'Italia nelle organizzazioni meteorologiche internazionali: consolidare il futuro". "I programmi definiti insieme oggi diverranno le attività e i progetti del futuro, la pianificazione odierna faciliterà le azioni di domani - ha concluso il Col. Raspanti - Le collaborazioni assumono un altro significato se intese come impegno per consolidare il futuro delle prossime generazioni: questa è la responsabilità di ognuno di noi e dell'Aeronautica Militare."

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.