Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Il Generale Figliuolo al Comando Operazioni Aerospaziali
Il Generale Figliuolo al Comando Operazioni Aerospaziali
27/05/2022
Comando Operazioni Aerospaziali
Sezione Pubblica Informazione e Comunicazione Istituzionale

Questa mattina il Comandante Operativo di Vertice Interforze (COVI), Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, si è recato in visita al Comando Operazioni Aerospaziali (COA) di Poggio Renatico, Ente dell’Aeronautica Militare che esercita il Comando e Controllo su tutti gli assetti impegnati in attività operativa ed esercitativa.

All’arrivo nella base poggese è stato accolto dal Comandante della Squadra Aerea, Generale di Squadra Aerea Alberto Biavati e dal Comandante del COA, Generale di Divisione Aerea Claudio Gabellini.

La visita è cominciata con un briefing operativo nel corso del quale il Generale Gabellini ha illustrato i compiti e le funzioni del COA, evidenziando l’unicità del Comando e le numerose dipendenze e interrelazioni con altri Enti della Forza Armata, dell’area interforze e della NATO. “Questo è un comando unico in Aeronautica Militare, perché pur non essendoci velivoli, tutto ciò che vola di operativo nel mondo dell’Aeronautica Militare è gestito e controllato da qui”, dice il Generale Gabellini, che aggiunge “Il COA non si ferma mai, 24 ore su 24, sette giorni su sette, 365 giorni l'anno, svolge mansioni imprescindibili per la sicurezza del Paese, compiti che vanno dalla sorveglianza e difesa dello spazio aereo nazionale e arrivano fino al comando e controllo degli assetti della Forza Armata impiegati in Italia e nel mondo, compresi quelli di Ricerca e Soccorso (SAR) e quelli che assicurano i trasporti sanitari urgenti. A tutto ciò si aggiungono le nuove sfide derivanti dal settore Spazio e Aerospazio. Proprio per questo il COA è spesso definito come il centro nevralgico dell’Aeronautica Militare”.

Il programma è proseguito con la visita del Generale Figliuolo alle realtà più operative del COA, alle strutture di Comando e Controllo (C2) che, senza soluzione di continuità, concorrono alla pianificazione e condotta delle operazioni aeree, nonché all’utilizzo e sviluppo del potere aerospaziale, quali: il National Air and Space Operational Centre, la struttura operativa per l'esercizio delle funzioni di C2 da parte del Comandante del COA sugli assetti della Difesa Aerea, del Trasporto Aereo e del Search and Rescue (SAR); la Sala Operativa di Difesa Aerea (Pioppo) dipendente dalla Brigata Controllo Aerospazio, ente recentemente costituito che ingloba l'intero complesso di capacità della Forza Armata per la Difesa Aerea e Missilistica Integrata e per il Traffico Aereo Operativo. Infine il Comandante del COVI ha visitato il Centro Space Situational Awareness (CSSA), articolazione del COA che, per le attività di pianificazione e condotta delle operazioni spaziali, mantiene anche un collegamento tecnico proprio con il COVI per il tramite del Comando delle Operazioni Spaziali (COS).

Nel corso della visita non sono mancati i momenti di approfondimento delle numerosi tematiche a connotazione interforze che coinvolgono, ognuno al proprio livello di competenza, il COVI e il COA. E proprio sul tema interforze, il Generale Figliuolo ha sottolineato “quanto ormai, in qualsiasi scenario nazionale o internazionale, l’ambiente operativo sia così complesso e articolato che nessuna Forza Armata può farcela da sola. Operare sinergicamente a livello interforze è ineludibile.”

A conclusione della visita il Comandante del COVI, dopo aver siglato con una personale dedica l’Albo d’Onore del Comando Operazioni Aerospaziali, ha lasciato la base ferrarese.

Il Comando Operazioni Aerospaziali (COA) con sede a Poggio Renatico, in provincia di Ferrara, è un Comando Intermedio posto alle dipendenze del Comando della Squadra Aerea di Roma ed è il centro nevralgico di Comando e Controllo dell'A.M. che assicura tutti i giorni, 24 ore su 24, la Difesa Aerea Nazionale, il Soccorso Aereo, il Trasporto aereo e la pianificazione e condotta di tutte le operazioni aree in patria e nei Teatri operativi fuori dai confini nazionali. Rappresenta altresì il referente unico dell'Aeronautica Militare per la Difesa Aerea, la Difesa Missilistica e per il coordinamento e controllo del Traffico Aereo Operativo, delle missioni di Ricerca e Soccorso e dei trasporti aerei militari.

Il COA costituisce inoltre lo "staff operativo" del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica nella sua veste di Comandante delle Forze Aeree. Infine, il COA è anche il punto di riferimento dottrinale per l'utilizzo e lo sviluppo del potere Aerospaziale.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.