Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Spazio e Aerospazio: tavola rotonda con Università, Industria ed esperti militari
Spazio e Aerospazio: tavola rotonda con Università, Industria ed esperti militari
26/05/2022
Comando Operazioni Aerospaziali
Sezione Pubblica Informazione e Comunicazione Istituzionale

Il Comando Operazioni Aerospaziali (COA) di Poggio Renatico, in collaborazione con il mondo accademico e con il supporto di quello industriale, ha organizzato, nei giorni 25 e 26 maggio scorsi, una due giorni incentrata sugli aspetti giuridico-legali del nuovo dominio, lo Spazio e l'Aerospazio.

L'evento, organizzato dall'Ufficio Affari Giuridici del COA in collaborazione con l'Università di Ferrara (Dipartimento di Giurisprudenza) e l'Università della Magna Graecia di Catanzaro (Centro di Ricerca "Rapporti Privatistici della P.A."), si è sviluppato in tre sessioni di approfondimento: "Fonti, attori e oggetti del Diritto aerospaziale", "Usi pacifici dello spazio" e "Uso militare dello spazio" e si è posto come obiettivo quello di esplorare le sfide giuridico-legali sottese alla sempre maggiore importanza rivestita dallo spazio extra-atmosferico, anche in ambito "duale".

I lavori sono stati introdotti da un videomessaggio del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale Luca Goretti, che ha rimarcato come "tra tutti i domini in cui la difesa opera, quelli spaziale e aerospaziale sono in continua espansione, destinati ad acquisire un ruolo determinante nella gestione della competizione, anche militare, tra stati. L'Aeronautica Militare - ha aggiunto il Capo di SMA - con l'evoluzione della tecnologia, è chiamata a sviluppare ed aggiornare dottrine, sistemi e regolamenti per proteggere un volume cielo molto più esteso".

Oltre a relatori provenienti da molti prestigiosi Atenei italiani, hanno preso la parola esperti militari e del mondo dell'industria della Difesa, segno tangibile di una strada ormai chiaramente delineata. Facendo "sistema", il Paese sarà in grado non solo di mantenere le proprie eccellenti capacità nel settore, ma anche di prepararsi con sempre maggiore solidità ad affrontare le sfide che investono spazio e aerospazio dalla delicata prospettiva del diritto.

Estremamente variegati gli argomenti trattati: dalla gestione dei detriti spaziali fino allo sfruttamento delle risorse spaziali, dal turismo sub-orbitale fino al ruolo del Centro Space Situational Awareness del COA. E' stato inoltre effettuato un collegamento con il Col. Walter Villadei, Cosmonauta dell'AM attualmente ad Houston, dove è impegnato in una collaborazione con la società americana Axiom Space. Il Col. Villadei ha evidenziato che la realizzazione di nuove infrastrutture spaziali, come la nuova stazione spaziale commerciale che realizzerà Axiom Space, richiederà di affrontare gli aspetti di sicurezza dello spazio, inclusi quelli legati all'incremento dei debris. I lavori sono stati conclusi il pomeriggio del 26 maggio dal Comandante del Comando Squadra Aerea, Gen. S.A. Alberto Biavati, che ha espresso la grande valenza scientifica e l'ottima riuscita dell'evento: "La cooperazione tra studio, ricerca e capacità operativa ha rappresentato spesso la chiave di volta delle più grandi sfide che la società si è trovata ad affrontare". I lavori sono stati conclusi il pomeriggio del 26 maggio dal Comandante del Comando Squadra Aerea, Gen. S.A. Alberto Biavati, che ha espresso la grande valenza scientifica e l'ottima riuscita dell'evento: "La cooperazione tra studio, ricerca e capacità operativa ha rappresentato spesso la chiave di volta delle più grandi sfide che la società si è trovata ad affrontare".

Nelle parole della Direttrice del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Ateneo estense, Prof.ssa Serena Forlati, tra gli aspetti toccati nella Tavola Rotonda, "particolarmente interessante sarà vedere come questa trasformazione complessiva si inquadri sul diritto internazionale contemporaneo, che interessa non più e non solo il rapporto tra Stati, ma anche tra essi e attori privati attirati dallo sfruttamento delle risorse che lo spazio offre".

Il Gen. D.A. Claudio Gabellini, Comandante del Comando Operazioni Aerospaziali, a margine dell'evento ospitato dalla base ferrarese, ha evidenziato come sia sempre più chiaro che "la sfida tecnologica e operativa posta da Spazio e Aerospazio ha necessità di essere supportata da una solida cornice giuridica". Di fatto, occasioni di studio e confronto risultano strumenti particolarmente preziosi.

Lo Spazio e l'Aerospazio sono oggetto di un naturale interesse da parte della Difesa. L'Aeronautica Militare, in particolare, può rivestire un ruolo fondamentale grazie alle marcate capacità tecnologiche e alla preparazione del proprio personale dedicato, sempre più spesso messe a disposizione della collettività non solo a livello nazionale ma anche all'interno dei consorzi internazionali. 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.