Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Kuwait: rientra in Italia il Task Group Devil
Kuwait: rientra in Italia il Task Group Devil
20/04/2021
6° Stormo
1° M.llo Francesco Nacca
Martedì 20 aprile, presso l’aeroporto militare di Ghedi, alla presenza del Comandante delle Forze da Combattimento, Generale di Divisione Aerea Francesco Vestito, ha avuto luogo la cerimonia di rientro dei velivoli del Task Group Devil, componente del 6° Stormo rischierata sulla Base aerea kuwaitiana di Ahmed Al Jaber.

Dopo circa 9 mesi, i velivoli Tornado e le professionalità del Task Group Devil, equipaggi di volo, analisti foto-interpreti, personale intelligence e di supporto, manutentori, specialisti e tecnici, impiegati nella missione in Kuwait nell’ambito dell’operazione “Inherent Resolve” rientrano a casa.

I “Diavoli Rossi”, sono stati impiegati in missioni operative di ricognizione e sorveglianza aerea ISR (Intelligence, Surveillance and Reconnaissance), cooperando attivamente all’attività di contrasto nei confronti delle cellule del DA’ESH ancora attive sul territorio iracheno e contribuendo efficacemente alla stabilizzazione dell’area di interesse assegnata.

Qualità e peculiarità che hanno consentito agli assetti italiani utilizzati dall’Aeronautica Militare di esprimere in seno alla Coalizione Internazionale il secondo contributo in ordine di importanza nell’ambito delle operazioni aeree.

Il Comandante del 6° Stormo, Colonnello Roberto Del Vecchio nel proprio intervento ha evidenziato come: “quest’ultimo impegno, sugella il termine di una fase importante nella storia di questo glorioso Reparto di Volo. Reparto che da trent’anni, dai tempi della prima guerra del Golfo, svolge un ruolo da indiscusso protagonista nelle operazioni aeree internazionali”. Ha continuato evidenziando come: “nonostante le difficoltà per superare situazioni nuove, inaspettate, sfidanti, connesse alla pandemia Covid-19, particolarmente aggressiva nella nostra provincia bresciana, il personale, la risorsa più preziosa, ha continuato interrottamente ad operare con entusiasmo e lealtà sia in Patria che all’estero al servizio del Paese, giungendo a ragguardevoli risultati in materia di sicurezza delle prestazioni e di standard qualitativi”.

Il Generale di Divisione Aerea Francesco Vestito, prendendo la parola ha ricordato al personale schierato l’importanza di mantenere elevatissimi livelli di prestazione, sicurezza e prontezza operativa attraverso un addestramento regolare e programmato, per poter onorare appieno la missione assegnata sia in campo nazionale che internazionale. Concludendo, ha voluto sottolineare: “la profonda considerazione ed il sentito compiacimento che l’Aeronautica Militare esprime nei confronti degli uomini e delle donne del 6° Stormo per lo straordinario lavoro che ogni giorno svolgono con estremo orgoglio e sentita fierezza”.

​​Il 6° Stormo “Alfredo Fusco” gerarchicamente dipendente dal Comando della Squadra Aerea di Roma, tramite il Comando Forze da Combattimento di Milano, ha quale compito quello di pianificare e coordinare l’addestramento e l’approntamento delle capacità in base ai piani nazionali e NATO/UE per l’ingaggio di precisione, il supporto alle forze di superficie e la ricognizione nello spettro EO/IR ed elettromagnetico. Assicura, inoltre, l’attività di conversione operativa e di standardizzazione degli equipaggi di volo assegnati alla linea Tornado IDS/ECR.


 Leggi la news sul sito dello Stato Maggiore della Difesa

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.