Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Editoria > Rivista Aeronautica > Ora in Edicola > IL PRIMO F-35 DEI "DIAVOLI ROSSI"
IL PRIMO F-35 DEI "DIAVOLI ROSSI"

Il 16 giugno scorso è atterrato sulla pista dell'aeroporto ''Luigi Olivari'' il primo velivolo F-3SA assegnato al 6° Stormo di Ghedi.

 

Negli anni Novanta la lungimirante intuizione di prevedere un sostituto per le linee di volo Tornado e AMX ha consentito all'Italia di far parte di una élite mondiale di partner, con una posizione di privilegio per lo sviluppo del programma F-35, il velivolo di 5a generazione che sta radicalmente cambiando il modo di operare di tutta la Forza Armata, in campo operativo, logistico e informativo. Su scala mondiale il ruolo trainan­te dell'Aeronautica Militare continua ad agevolare lo sviluppo di nuove capacità. Basti ricordare che gli F-35 dell'A.M. sono stati i primi ad effettuare una traversata atlantica, a rendere operativa una base al di fuori degli Stati Uniti, a conseguire l'IOC (lnitial Operational Capability) in Europa, i primi ad impiegare i velivoli di sa generazione in un'operazione NATO con compiti di Air Policing e ad impiegare congiuntamente nel panorama europeo sia F-35A CTOL (Conventional Take-Off and Landing), versione a decollo e atterraggio convenzionale, che F-35B STOVL (Short Take-Off and Vertical Landing), versione a decollo corto ed atterraggio verticale, contribuendo alla capacità Air Expeditionary della Forza Armata. L'Italia, inoltre, è l'unico Paese partner, oltre al Giappone, ad aver ottenuto la possibilità di impiantare un sito di produzione e assemblaggio, denomi­nato FACO (Final Assembly and Check Out) a Cameri, mas­simizzando il ritorno industriale e ottenendo degli indubbi travasi di know-how tecnologico.


© Riproduzione riservata

Leggi l'articolo completo sulla Rivista Aeronautica n° 3 del 2022

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.