Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Rivista Aeronautica n. 4/2018

Cari lettori,

Riproponendo una formula di approfondimento che i nostri lettori hanno dimostrato di apprezzare anche nel recente passato, come nel caso dello "speciale" sulla formazione alle leadership, abbiamo deciso di aprire questo numero di Rivista Aeronautica con un ampio spazio dedicato all'esercitazione "Spartan Alliance 18-8". Un'esercitazione che rappresenta per l'Aeronautica Militare un fondamentale passo in avanti sotto il profilo sia tecnologico che dell'approccio all'addestramento. Per la prima volta, infatti, l'Aeronautica Militare ha potuto sperimentare una "federazione" di simulatori, connessi in rete, che hanno dato vita a missioni aeree complesse in un ambiente totalmente virtuale, riproducendo uno scenario d'impiego estremamente realistico.

Un "campo di battaglia" sintetico, generato da un unico sito e distribuito a tutti gli altri simulatori, che hanno quindi "giocato" all'interno dello stesso ambiente virtuale, interagendo e operando come avverrebbe in caso reale. Un'opportunità che non solo permette di riprodurre scenari complessi, come quelli necessari, ad esempio, per l'impiego ottimale delle piattaforme aeree di 5a generazione, ma impossibili da ricreare in attività addestrative reali, ma che genera anche benefici in termini di economie di scala e di riduzione dell'impatto ambientale.

In questo senso, la "Spartan Alliance 18-8" rappresenta un punto di svolta per l'Aeronautica Militare, perché, come ha commentato il capo di Stato Maggiore, il gen. s.a. Enzo Vecciarelli, con la partecipazione a questa esercitazione «dopo i processi di innovazione già avviati dalla Forza Armata a favore del personale, nel campo della logistica e dell'addestramento avanzato, si chiude così il quarto pilastro che sostiene l'era "Aeronautica 4.0", quella delle operazioni alle quali contribuiscono i sistemi cyber, la capacità di raccolta, elaborazione e distribuzione delle informazioni per affermare, in tutti gli ambienti operativi, la superiorità decisionale».

Un risultato, questo, reso possibile anche da quella stretta collaborazione con l'industria che è alla base anche di un altro progetto del quale parliamo in questo numero di Rivista, l'IFTS (International Flight Training School), frutto dell'accordo firmato all'ultimo salone di Farnborough tra Leonardo e Aeronautica Militare. Un'iniziativa di partenariato pubblico-privato che vedrà la Forza Armata potenziare il suo impegno nel settore dell'addestramento avanzato sviluppando un modello cooperativo con Leonardo e mettendo, di fatto, a sistema due eccellenze nazionali per creare sinergia a beneficio dell'intero sistema Paese.

Buona lettura a tutti!

Stefano Cosci




 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.