Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Rivista Aeronautica n. 3/2018

Cari lettori,

è con piacere che, come direttore editoriale della Rivista Aeronautica, ho l’opportunità di segnalare l’impegno che il nostro periodico profonde nel dare voce all’Aeronautica 4.0. Qualcosa che, mi auguro, colgano tutti i nostri lettori che, ne sono certo, troveranno questo numero un po’ diverso; non dal punto di vista del layout grafico, ma per l’ampio focus che abbiamo riservato al tema della leadership. Un argomento che, pur allontanandosi da quelli abituali della Rivista Aeronautica, rappresenta una competenza cruciale per il successo di qualunque organizzazione complessa, qual è l’Aeronautica Militare. Successo in quello che si definisce “ambiente VICAR”, acronimo di Volatile, Incerto, Complesso, Ambiguo e Rapidamente mutevole.

A confermarlo è, innanzitutto, il capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, gen. s.a. Enzo Vecciarelli, quando sottolinea che «una realtà come l’Aeronautica Militare necessita di una cultura organizzativa che esprima una concezione di leadership al passo con le sfide dei tempi, in cui ognuno si senta responsabile delle proprie azioni, partecipe delle decisioni e dunque protagonista». In questo senso la Forza Armata, forte delle esperienze e conoscenze maturate in questo settore nell’arco di un decennio, ha voluto organizzare la Prima Conferenza sulla Formazione alla Leadership presso l’Istituto Scienze Militari Aeronautiche a Firenze.

Un momento di confronto e condivisione con studiosi, organizzazioni e aziende, che ha visto scendere in campo anche la Rivista Aeronautica, che per l’occasione, in stretta collaborazione con il ReFoDiMa (Reparto di Formazione Didattica e Manageriale), ha prodotto un’edizione speciale, arricchita con contenuti in Realtà Aumentata, alcuni dei quali sono fruibili anche in questo fascicolo. Un esperimento con cui abbiamo voluto provare a superare il limite fisico della nostra Rivista “orgogliosamente cartacea” per proiettarci verso un futuro che è già presente. 

Ciò senza dimenticare i nostri valori e le nostre tradizioni, saldamente rappresentati anche in questo numero, complici i tanti anniversari da celebrare. Ne voglio ricordare uno tra tutti, quello dei 100 anni dalla morte di Francesco Baracca, l’Asso della Caccia. La ricerca di forme e modalità sempre nuove di comunicazione è una sfida che, come capo del 5° Reparto dello Stato Maggiore dell’Aeronautica, mi ha visto e mi vede assolutamente in prima linea. Ciò nella piena consapevolezza del ruolo che la comunicazione riveste, a tutti i livelli, nell’azione di comando e del fatto che – come è stato ricordato proprio alla Conferenza di Firenze – «l’innovazione è la prima esigenza della leadership ».

Buona lettura a tutti!

Giorgio Baldacci  



 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.