Meteo: nuovi strumenti e tecniche per la misura delle precipitazioni presso il Centro Tecnico per la Meteorologia

A Vigna di Valle svolto un workshop sulle novità di settore presso il Centro di Eccellenza sull’intensità delle precipitazioni “B. Castelli”

Autore: T.Col. Stefania Vergari

Giovedì 12 gennaio, presso il Centro Tecnico per la Meteorologia (CTM) di Vigna di Valle, si è tenuto un workshop per illustrare le attività che verranno sviluppate nel corso dell’anno 2023 relativamente al Centro di Eccellenza (CdE) “Benedetto Castelli” per lo studio dell’intensità delle precipitazioni.

Il CdE nasce da una collaborazione tra l’Aeronautica Militare e l’Università di Genova ed è stato formalmente riconosciuto dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM) come Lead Centre on Precipitation Intensity nel 2010. Il CTM, che gestisce il campo di misura pluviometrico, ha implementato per il CdE un sistema di gestione per la qualità e ha modernizzato i sistemi di acquisizione ed archiviazione dei dati, uniformandoli agli standard della Forza Armata e recependo in tal modo le indicazioni dell’OMM relative alla conduzioni di centri similari in tutto il mondo.

Il Direttore del CTM, Col. Alessandro Galliani, ha dato il benvenuto al personale dell’Aeronautica Militare partecipante al workshop e ai referenti dell’Università di Genova, prof. Luca Lanza e dott.ssa Arianna Cauteruccio. I temi affrontati hanno riguardato, oltre ai cambiamenti di tipo tecnico-organizzativo implementati, anche i recenti risultati sullo studio delle prestazioni di strumenti di misura delle precipitazioni di tipo non catching, in grado di misurare e classificare il tipo di idrometeora durante una precipitazione atmosferica a seconda del diametro e velocità di caduta al suolo. Infine, nell’ambito del progetto INCIPIT (progetto coordinato dall’INRiM per lo sviluppo della riferibilità metrologica e dei metodi di taratura per pluviometri non catching), è stata illustrata una procedura per la calibrazione di questa innovativa tipologia di strumenti di misura.

Il workshop, che si è tenuto in una cornice che prelude le celebrazioni per il centenario dell’Aeronautica Militare, si è poi conclusa con una sessione operativa in campo per l’installazione e configurazione di due strumenti i cui dati raccolti saranno utili alla comunità scientifica per una migliore comprensione dei fenomeni di precipitazione.

Il Centro Tecnico per la Meteorologia di Vigna di Valle si occupa dello studio e della verifica sperimentale della strumentazione meteorologica da più di 100 anni. Il Centro, alle dirette dipendenze della 4ᵃ BTS DA/AV di Borgo Piave, e quindi del Comando Logistico, garantisce l’efficienza delle reti osservative mantenendone gli standard prestazionali previsti dalla normativa nazionale ed internazionale, cura la documentazione tecnico-logistica degli assetti meteorologici e continua a sperimentare nuova strumentazione, fornendo supporto tecnico-procedurale all’automatizzazione delle reti osservative.

Twitter
LinkedIn
Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

ITALIAN
AIR FORCE

MISSION

SPACE AND AEROSPACE

ORGANIZATION

AIRCRAFTS

STORIES AND
TRADITION

HISTORICAL TIMELINE

CENTENARY 1923 - 2023

HISTORICAL MUSEUM

HISTORICAL OFFICE

ITALIAN AIR FORCE
PUBLICATIONS

PUBLICATIONS