Romania: completato il rischieramento dei velivoli Eurofighter dell’Aeronautica Militare

La Task Force Air Gladiator si è rischierata a Costanza, in Romania, a partire dalla metà di novembre 2022

Autore: T. Col. Claudio Scapigliati

​Con l’atterraggio dei quattro velivoli EF-2000 Eurofighter provenienti dagli Stormi 4°, 36°, 37° e 51° dell’Aeronautica Militare, si sono completate le operazioni di rischieramento a Costanza (ROU) della Task Force Air “Gladiator” che, con i suoi 150 uomini e donne, inizierà da subito le delicate predisposizioni necessarie al raggiungimento della piena capacità operativa.

Il raggiungimento della F.O.C. (Full Operational Capability) sarà finalizzato a rafforzare la cooperazione e quindi l’interoperabilità tra gli assetti nazionali e quelli della Host Nation (HN), nonché dei contingenti alleati presenti nell’area d’interesse.

Dopo il saluto del contingente canadese presente sulla base aerea ed il passaggio di consegne con il personale italiano, è iniziato il processo di avvicendamento tra le due nazioni alla missione di difesa collettiva denominata enhanced Air Policing Air South (eAPAS) in Romania, che operando ininterrottamente 365 giorni all’anno, assicura l’integrità e la sicurezza dello spazio aereo di tutti i Paesi dell’Alleanza.

La Task Force Air italiana (TFA-R) “Gladiator” si è rischierata a partire dalla metà di novembre 2022 presso l’aeroporto romeno di Mihail Kogălniceanu di Costanza per contribuire a rafforzare le attività di sorveglianza svolte dalla NATO sul fianco est dell’Alleanza Atlantica.

Twitter
LinkedIn
Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

ITALIAN
AIR FORCE

MISSION

SPACE AND AEROSPACE

ORGANIZATION

AIRCRAFTS

STORIES AND
TRADITION

HISTORICAL TIMELINE

CENTENARY 1923 - 2023

HISTORICAL MUSEUM

HISTORICAL OFFICE

ITALIAN AIR FORCE
PUBLICATIONS

PUBLICATIONS