37° Stormo: visita del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica

Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, ha fatto visita alla Base siciliana ed ha incontrato il personale del Reparto

Autore: Magg. Maurizio Nanni
Martedì 20 settembre, giunto presso il sedime aeroportuale del 37° Stormo ed accolto dal Comandante della Base, Colonnello Daniele Donati, il Generale di Squadra Aerea Luca Goretti ha incontrato il personale del reparto per un saluto e successivamente il personale della Rappresentanza Militare di Base (CO.BA.R.), il Presidente dei Sottufficiali e le Rappresentanze Sindacali. Nella circostanza, il Generale Goretti ha voluto esaltare le gesta di chi in “azzurro” onora l’operato dell’Aeronautica Militare in Italia e nel mondo con professionalità, competenza ed umiltà.
 
Durante il briefing illustrativo sulle mansioni, sui compiti e le funzioni che contraddistinguono il 37° Stormo, tenuto dal Comandante della Base alla presenza dei Capi articolazioni, il Capo di SMA ha avuto un confronto anche con i Comandanti degli Enti AM ubicati sullo stesso sedime aeroportuale, supportati quotidianamente dal Reparto siciliano in un clima di sinergia e proattività che è alla base del mutuo supporto che caratterizza tutti i Reparti della Forza Armata.
 
Durante l’incontro con il personale, il Gen. Goretti, nel ringraziare il Reparto per il quotidiano lavoro svolto, ha sottolineato l’importanza dello Stormo,  “risorse che operano a ridosso ed in prossimità di quelle aree che hanno un interesse strategico a livello nazionale ed internazionale“. Ha poi concluso il suo intervento sottolineando quanto “le visite dei vertici della Forza Armata negli enti periferici siano importanti, perché consentono un proficuo dialogo e confronto con la base”.
 
Nella giornata di mercoledì 21 settembre la visita del Capo di SMA è poi continuata presso l’82° Centro Combat SAR che, oltre ai compiti principali di istituto, concorre nel dare supporto alla popolazione civile, partecipando ogni anno alla campagna per la lotta agli incendi boschivi per la salvaguardia del territorio siciliano. Peraltro, è ancora in atto per l’anno in corso la campagna anti incendio boschivo (AIB) 2022 che vede operare il Reparto a stretto contatto con il COAU (Centro Operativo Aereo Unificato) del Dipartimento della Protezione Civile. Una collaborazione che, dalla metà di giugno ad oggi, ha visto l’82° Centro CSAR operare in molteplici scenari complessi e di significativa rilevanza.
 
Per l’occasione, il Capo di SMA ha incontrato anche le Autorità civili, religiose e militari insistenti sul territorio, a testimonianza di una stretta, proficua e reciproca vicinanza che lega il 37° Stormo alle Istituzioni locali ed al territorio.
 
La visita si è poi conclusa con la consueta firma dell’Albo d’Onore.

​Il 37° Stormo di Trapani è alle dipendenze del Comando delle Forze da Combattimento (CFC) di Milano, la cui missione assegnata è quella di acquisire e mantenere la prontezza operativa di tutti gli organismi della difesa aerea e di attacco e di ricognizione, provvedendo all’efficienza operativa dei sistemi d’arma, dei mezzi e dei materiali, nonché all’addestramento del personale ed al costante aggiornamento ed ottimizzazione delle procedure operative, nel rispetto delle linee guida delle Superiori Autorità. Il CFC è alle dipendenze del Comando Squadra Aerea che esercita le attribuzioni in materia di addestramento, predisposizione e approntamento operativo dei propri Reparti, affinché gli stessi acquisiscano e mantengano i previsti livelli di prontezza operativa. Il 37° Stormo “Caccia” è uno dei cinque Stormi dell’Aeronautica Militare che assicurano la difesa aerea nazionale e servizio di “Quick Reaction Alert” della NATO.

Twitter
LinkedIn
Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

ITALIAN
AIR FORCE

MISSION

SPACE AND AEROSPACE

ORGANIZATION

AIRCRAFTS

STORIES AND
TRADITION

HISTORICAL TIMELINE

CENTENARY 1923 - 2023

HISTORICAL MUSEUM

HISTORICAL OFFICE

ITALIAN AIR FORCE
PUBLICATIONS

PUBLICATIONS