Cambio al Vertice della Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale

Il Generale di D.A. Alessandro DE LORENZO subentra al Gen. D.A. Mauro LUNARDI

Autore: Lgt. Ennio Calabro

Martedì 30 agosto, presso l’aeroporto militare “Mario de Bernardi” di Pratica di Mare, si è svolta la cerimonia del passaggio di consegne al Comando della Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale, tra il Generale di Divisione Aerea Mauro Lunardi (uscente) e il Generale di Divisione Aerea Alessandro De Lorenzo (subentrante).

La cerimonia, presieduta dal Comandante Logistico, Generale di Squadra Aerea Roberto Comelli, ha visto la partecipazione di numerose autorità militari, sia A.M. sia di altre Forze Armate/Corpi Armati, di autorità civili e di una rappresentanza di personale militare e civile della Divisione Aerea.

Il Gen. D.A. Mauro Lunardi è stato il primo Comandante della Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale, un Ente che, costituito l’8 marzo 2021, ha raccolto l’eredità del Centro Sperimentale di Volo e del Comando Aeroporto di Pratica di Mare, riunendone le competenze ed i compiti.

“Il 23 luglio del 2020 assumevo con grande entusiasmo, e al tempo stesso con la dovuta preoccupazione, il duplice incarico di Comandante del Centro Sperimentale di Volo e del Comando Aeroporto di Pratica di Mare, preludio a ciò che sarebbe avvenuto in seguito con la fusione dei due Enti, la soppressione del Comando Aeroporto e la ridenominazione del C.S.V. in Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale” sono state le parole del Generale Lunardi nel suo discorso di commiato. “Un processo non semplice – ha proseguito il Gen. Lunardi – avvenuto senza soluzione di continuità e nel pieno della pandemia. Tuttavia, grazie alla passione, alla determinazione e alla forza di volontà di molti e, forse, anche grazie alla necessità di dover operare comunque in una situazione di crisi pandemica generale, la trasformazione ha preso corpo e lentamente una nuova sinergia tra le nuove diverse articolazioni ha preso forma e permesso di dare alla Divisione una propria anima ed una propria identità……. Generale De Lorenzo, Alessandro, a te va il mio augurio più sincero di buon lavoro. Hai la fortuna di avere degli eccellenti collaboratori e del personale che con l’esperienza posseduta può veramente fare la differenza” sono state le parole del Gen. D.A. Lunardi al termine del suo intervento.

Nel suo primo discorso da Comandante della Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale, il Gen. D.A. Alessandro De Lorenzo ha sottolineato che “Assumere oggi il comando della DASAS rappresenta un traguardo umano e professionale tanto prestigioso quanto sfidante. Sento quindi di dover esprimere la mia più profonda riconoscenza a lei Generale Comelli ed alle Superiori Autorità per la fiducia che mi è stata accordata. Essere stato individuato per servire la Forza Armata nella veste di Comandante della neonata Divisione rappresenta un nuovo ed entusiasmante capitolo della mia vita professionale. Ho vissuto questa trasformazione sin dalle origini. Ritengo che la soluzione individuata sia quella ideale per una Divisione Aerea tanto unica nella specie quanto fondamentalmente strategica non solo per la Forza Armata, ma per l’intera Difesa”. Rivolgendosi, poi, al personale della Divisione Aerea ha evidenziato: “la sfida che ci attende non è facile; è legata alle sempre più pressanti esigenze di carattere operativo, logistico e amministrativo e se pensiamo all’organizzazione dell’open day del prossimo anno, per celebrare il centenario della nostra Forza Armata, le vedo tutte incluse. Guardando ognuno di voi, conscio delle vostre qualità, sono sereno, in quanto reputo il personale della Divisione un team forte, vigoroso e voglioso di eccellere, in cui le caratteristiche del singolo vengono esaltate dal lavoro di squadra”.

​Il Comandante Logistico, Generale di Squadra Aerea Roberto Comelli, nel suo intervento ha sottolineato che “come ha ricordato il Generale Lunardi, la Divisione ha vissuto questi ultimi due anni in modo decisamente intenso, è in tale articolato e dinamico quadro di riferimento che è emersa la professionalità del Generale Lunardi. A lui vanno oggi gli ampiamente meritati e dovuti riconoscimenti per i risultati raggiunti, il mio personale ringraziamento per l’opera svolta, l’alta considerazione, la stima e l’affetto di tutti”. E rivolgendosi al Generale De Lorenzo: “Il tuo sarà un compito delicato perché sarai chiamato a completare questa fase di transizione e anche per gli impegni correlati ai programmati eventi legati alle celebrazioni per il centenario della Forza Armata. Sono certo che dimostrerai di essere all’altezza dell’incarico assegnato”.

Twitter
LinkedIn
Facebook
WhatsApp
Telegram
Email