NATO, CONLCUSA IN GERMANIA L’ESERCITAZIONE SPARTAN ALLIANCE 2021



Si è svolta a Ramstein in Germania, dal 13 al 16 dicembre, l’esercitazione Spartan Alliance 21-12 (SA 21-12) quale parte delle attività NATO Mission Training Through Distributed Simulation (MTDS), nell’ambito del più generale programma di Modelling & Simulation.

L’attività ha avuto come obiettivo quello di promuovere l’addestramento sintetico alle operazioni aeree, ossia un addestramento condotto con modalità e procedure reali ma in assenza di assetti veri, tramite il collegamento e la condivisione di informazioni tra simulatori di volo, sistemi d’arma Balistic Missile Defense (BMD) e sistemi di Comando e Controllo.

L’esercitazione consisteva in una simulazione a livello tattico, realizzata presso l’USAFE-AFAFRICA Warfare Center (UAWC), di una operazione di Large Force Employment o, in terminologia prettamente NATO, di una COMAO(Composite Air Operation): campagna aerea complessa all’interno di un ben strutturato contesto di crisi che prevede il coinvolgimento di un notevole numero di assetti e operatori specializzati, nonché di sofisticati sistemi di simulazione connessi tra loro tramite una rete chiamata Combined Federated Battle Laboratories Network (CFBLNet).

Tra le varie capacità e missioni dell’esercitazione SA 21-12 troviamo la Difensive Counter Air, Surface Based Air Defense, Offensive Counter Air, Dynamic e Time Sensitive Targeting, Intelligence, Personnel Recovery e tante altre.

Oltre all’Aeronautica Militare che ha fornito il proprio contributo con personale delComando Operazioni Aerospaziali (COA), con Fucilieri dell’Aria del 16° Stormo dotati di capacitàJTAC(Joint Terminal Attack Controller) e con un equipaggio di un velivolo MQ-1 del 32° Stormo – 61° Gruppo APR di Sigonella, ha preso parte all’esercitazione anche personale dello USAFE Warrior Preparation Center, della German Air Force e della Royal Netherlands Air Force.

Il COA ha inviato a Ramstein elementi dell’Ufficio Modelling & Simulation dell’IT-AWC (Italian Air Warfare Center) e controllori di Difesa Aerea del 11° e 22° GRDAMI (Difesa Aerea Missilistica Integrata) del Reparto DAMI dellaBrigata Controllo Aerospazio.

In occasione della visita a Ramstein del Generale B.A.Andrea Argieri, Capo di Stato Maggiore del Comando Squadra Aerea, lo USAFE Warrior Preparation Center ha apprezzato l’operato dell’Ufficio Modelling & Simulation dell’IT-AWC che si è dimostrato leader nel settore nell’innovazione della simulazione distribuita, ambito che permette di garantire un costante addestramento del personale dei vari Reparti Operativi nello svolgimento di operazioni aeree complesse eseguite all’interno di scenari sempre più realistici e con gli operatori situati nei propri reparti di appartenenza, dunque distribuiti sul territorio, con conseguente notevole risparmio in termini di risorse economiche e logistiche.

Grazie all’IT- AWC anche il Comando Operazioni Aerospaziali ha la possibilità di sviluppare capacità di simulazione di svolgimento di una campagna aerea ed è parte integrante del più ampio programma di Modelling & Simulation a livelloNATO.






Twitter
LinkedIn
Facebook
WhatsApp
Telegram
Email