37° STORMO: PRIMO ALLARME CON F-2000 A TRAPANI

I “brandy” del 18° Gruppo Caccia tornano operativi



Mercoledì12 Dicembre la sirena d’allarme del 37° Stormo è tornata a suonare ed una coppia di caccia del 18° Gruppo è decollata per l’intercettazione di una possibile minaccia alla sicurezza del Paese. E’ stata questa la cornice operativa che ha visto i “Brandy” del 37° Stormo, al comando di velivoli F-2000 assegnati al Reparto lo scorso 18 ottobre, riprendere un’attività reale.

Da oggi, il 37° Stormo, base operativa avanzata nazionale, concorrerà ad assicurare il controllo e la tutela della difesa aerea del Paese, in supporto e come back-up ai due stormi dell’Aeronautica Militare (A.M.) – il 4° ed il 36° Stormo, rispettivamente di stanza a Grosseto e Gioia del Colle (BA) – che già garantiscono il Servizio di Sorveglianza dello Spazio Aereo Nazionale e NATO.
Ciò, al fine di rispondere prontamente, ove necessario, alle più impegnative attività di mantenimento della pace e della sicurezza nel bacino del Mediterraneo.

Per il 37° Stormo il 2012 è stato un anno di profonda trasformazione: dalla cessione dell’F-16 a termine del suo naturale ciclo operativo, è stato avviato nel giro di sei mesi un importante processo di riqualificazione professionale che ha interessato piloti e specialisti del reparto trapanese. E’ scaturito quindi un intenso programma di addestramento pratico per conseguire l’abilitazione a lavorare in autonomia sul nuovo sistema d’arma, in piena sinergia con il 1° Reparto Manutenzione Velivoli – Ente Tecnico Sovraordinato – e le due basi dell’A.M. succitate dotate dello stesso caccia “Eurofighter”.





Twitter
LinkedIn
Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

ITALIAN
AIR FORCE

MISSION

SPACE AND AEROSPACE

ORGANIZATION

AIRCRAFTS

STORIES AND
TRADITION

HISTORICAL TIMELINE

CENTENARY 1923 - 2023

HISTORICAL MUSEUM

HISTORICAL OFFICE

ITALIAN AIR FORCE
PUBLICATIONS

PUBLICATIONS