Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Vetrine > Con la gente, per la gente
Con la gente, per la gente
24/12/2018
Cap. Debora Corbi

​Migliaia di ore di volo anche quest'anno per gli equipaggi ed i velivoli dell'Aeronautica Militare. Non si tratta di fare bilanci, si tratta piuttosto di raccontare, tra interventi su scramble, trasporti sanitari d'urgenza, ricerca e soccorso di persone in difficoltà, chi sono e cosa fanno gli uomini e le donne della Forza Armata che ogni giorno garantiscono i servizi necessari ad assicurare lo svolgimento dei compiti assegnati all'Aeronautica Militare, oltre a quelli che vengono svolti in dual use, ovvero a favore della collettività come nel caso di "...circostanze di pubblica calamità e in altri casi di straordinaria necessità e urgenza", come sancito dall'art. 89 del Codice dell'Ordinamento Militare.

Utili al Paese, consapevoli di concorrere, assieme alle altre Forze Armate e alle altre istituzioni dello Stato, alla salvaguardia delle libere istituzioni, operando in maniera sinergica affinché sia garantito "il tranquillo svolgimento della vita di tutti i giorni, nel rispetto di quei principi di libertà, democrazia, salvaguardia dei diritti e della dignità dell'individuo", come recentemente affermato dal Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso.

Utili al Paese, senza soluzione di continuità, operando per la sicurezza dei cittadini. Ed è quello che avviene anche durante le festività natalizie, durante le quali il personale dell'Aeronautica Militare, con senso del dovere, professionalità e grande passione, continuerà a garantire la difesa dello spazio aereo italiano, la ricerca e il soccorso, i trasporti sanitari d'urgenza, i servizi di assistenza al volo e molto altro, come descritto nei paragrafi successivi.

La Difesa Aerea

La sorveglianza dei cieli è un'attività di fondamentale importanza per la sicurezza del Paese ed è per questo motivo che, 365 giorni l'anno, 7 giorni su 7, 24 ore al giorno, una rete capillare di sensori sul territorio italiano dei Reparti della Difesa Aerea assicura il controllo e la difesa dello spazio aereo nazionale.

Il servizio di allarme nazionale, assicurato grazie a regole d'ingaggio certe e ad una catena di comando univoca, concorre ad assicurare il decollo dei velivoli nel più breve tempo possibile per intercettare e neutralizzare l'eventuale minaccia rilevata dai radar.

La difesa aerea è garantita grazie agli Eurofighter Typhoon (F-2000A), velivoli caccia di 4a generazione altamente tecnologici, in dotazione al 4° Stormo, al 36° Stormo ed al 37° Stormo.

Dal 1 marzo 2018 anche gli assetti JSF del 32° Stormo di Amendola (FG) sono entrati a far parte del dispositivo di Difesa Aerea Nazionale in quanto inseriti operativamente a pieno titolo nel Servizio di Sorveglianza dello Spazio Aereo (S.S.S.A.), fondamentale compito istituzionale dell’AM. Leggi l'approfondimento.

La Ricerca e Soccorso

Durante tutto l'anno l'Aeronautica Militare assicura l'attività di ricerca e soccorso – Search And Rescue (S.A.R.) tramite il Comando Operazioni Aeree, all'interno del quale è presente un Rescue Coordination Center che ha il compito di esercitare il Comando e Controllo degli assetti S.A.R. e la gestione delle richieste di soccorso nazionale.

La specifica denominazione di Combat/SAR, invece, è riferita alle missioni dedicate principalmente al recupero degli equipaggi di assetti aerei colpiti in territorio ostile.

Gli interventi degli equipaggi di volo sono assicurati grazie all'utilizzo di elicotteri, quali HH-101HH-139, e HH.212, sempre pronti al decollo, in grado di raggiungere qualsiasi parte del territorio nazionale, comprese le acque territoriali.

La funzione S.A.R. è istituzionalmente affidata al 15° Stormo, da cui dipendono l'80° Centro SAR, l'81° Centro Addestramento Equipaggi (CAE), l'82° Centro SAR, l'83° Gruppo Combat SAR, l'84° Centro SAR e l'85° Centro SAR.

Al 15° Stormo opera anche una Squadriglia Collegamenti con elicotteri TH-500B. Qualora situazioni contingenti di urgenza e necessità lo richiedano, contribuiscono al servizio S.A.R. anche il 21° Gruppo del 9° Stormo e la Squadriglia Collegamento di Perdasdefogu, che operano con elicotteri HH.212.

I Trasporti Sanitari d'Urgenza

Il trasporto sanitario d'urgenza è un servizio di pubblica utilità messo a disposizione dell'intera comunità nazionale che necessita di un trasporto urgente e tempestivo presso un adeguato luogo di cura.

Il servizio viene svolto dagli equipaggi e dai velivoli del 31° Stormo, quali l'Airbus A319CJ, il Falcon 50 e il Falcon 900EX, pronti a decollare in pochi minuti verso tutte le destinazioni, sia in Italia che all'estero.

In caso di necessità sono chiamati ad intervenire anche gli equipaggi ed i velivoli della 46^ Brigata Aerea, il C130J e il C27J, con i quali è possibile trasportare un'ambulanza o un'automedica, senza l'esigenza di dover movimentare il paziente.

Inoltre, la 46^ Brigata Aerea è in grado di assicurare un servizio unico in Italia e raro nel resto del mondo, quale il trasporto aereo in biocontenimento di ammalati altamente infetti.

Gli equipaggi sono allertati dalla sala situazioni dello Stato Maggiore dell'Aeronautica, che riceve richiesta di supporto da ospedali e prefetture. Il coordinamento si realizza in pochi minuti ed assicura il volo ben dentro il limite di allerta delle due ore. La casistica dei tipi d'intervento è assai variegata: può trattarsi di persone in imminente pericolo di vita, incidenti particolari, persone che necessitano di un trapianto, o di équipe mediche che si debbano spostare rapidamente per prelevare organi vitali per l'immediata esecuzione di trapianti medici.

Dato l'imminente pericolo di vita delle persone bisognose, l'attività di trasporto sanitario urgente impone un livello di prontezza paragonabile a quello dei caccia della Difesa Aerea o del S.A.R., 365 giorni all'anno e 24 ore su 24.

L'Assistenza al Volo

L'Aeronautica Militare contribuisce alla continuità e alla sicurezza dei voli civili e militari che si svolgono nello spazio aereo italiano, fornendo, unitamente alla Società ENAV S.P.A., servizi d'assistenza al volo, comprensivi del controllo del traffico aereo, delle informazioni aeronautiche e della meteorologia. 

L'assistenza al volo fornita dalla Forza Armata senza soluzione di continuità, in ogni giorno dell'anno ed a qualsiasi ora, costituisce un servizio indispensabile alla difesa, sicurezza, funzionalità e benessere del Paese, e alla navigazione sicura di ogni aereo che interessa un aeroporto o lo spazio aereo nazionale.

Il Servizio Meteorologico

Il servizio meteorologico dell'Aeronautica Militare svolge attività di importanza strategica per l'economia e per i Servizi della Navigazione Aerea su tutte le rotte aeree nazionali.

Sono cinque le sue funzioni fondamentali: assistenza al volo, contributo alla Difesa, servizi per la comunità relativi alla salvaguardia delle vite umane in caso di calamità naturali, collaborazione nazionale ed internazionale, contributo alle attività economiche e sociali.

Anche questo servizio, assicurato tutti i giorni 24 ore al giorno, da oltre 50 anni, svolge una serie di attività destinate non solo ai Reparti della Forza Armata, ma anche a numerose altre istituzioni, sia militari che civili.

La Logistica di Proiezione

La logistica di proiezione è una capacità affidata al 3° Stormo e prevede la rapida e flessibile proiezione di assetti, in grado di rischierarsi ovunque ed in tempi brevi in modo autonomo, integrato e dimensionato, in risposta ai numerosi impegni nazionali ed esteri che la nostra Nazione è chiamata a garantire e sostenere in ambito NATO/UE.

Tale capacità è dual use: lo Stormo si addestra ed appronta i propri assetti anche per fornire supporto in occasione di emergenze o calamità naturali a favore dei cittadini su tutto il territorio nazionale.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.