Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Vetrine > Il Centro Sportivo
Il Centro Sportivo
26/08/2019
Ufficio Generale del Capo di SMA

Il Centro Sportivo Aeronautica Militare promuove e sostiene attivamente lo sviluppo del patrimonio sportivo italiano in linea con quanto previsto dal Protocollo d’Intesa CONI-DIFESA. Insieme alle Federazioni Sportive Nazionali, tutela la pratica dell’attività sportiva agonistica di alto livello svolta dagli “Atleti Militari di Interesse Nazionale” appartenenti all’Arma Azzurra mettendo a loro disposizione strutture d’eccellenza, capacità innovativa e un patrimonio tecnico, tecnologico e umano di assoluto prestigio. Presidia le competizioni nazionali e internazionali affiancando gli atleti e i tecnici nel raggiungimento degli obiettivi agonistici dando spazio alle discipline ad alto potenziale e di appeal per i giovani. Si impegna nella gestione e nella comunicazione trasparente di tutte le attività e di tutti i risultati conseguiti dai propri atleti valorizzando il merito, le iniziative ad impatto sociale e il dialogo con il territorio e con tutti i propri interlocutori, interni ed esterni.

Il Centro Sportivo Aeronautica Militare vuole accrescere la propria reputazione come struttura organizzativa vicina ai cittadini, portatrice di valori positivi e costruttivi. Vuole ispirare e diventare un punto di riferimento per tutti i giovani di talento che sognano di emergere a dispetto delle barriere economiche e sociali. Intende quindi porsi come soggetto capace di stimolare aggregazione e integrazione sociale. Il Centro Sportivo Aeronautica Militare vuole rappresentare una possibilità di prestigio per tutti coloro che vogliono basare la propria realizzazione personale e professionale sui valori di assoluta eccellenza che costituiscono patrimonio imprescindibile dell’Aeronautica Militare. Una Forza Armata con salde radici nel passato e fermamente proiettata nel futuro.

Cenni storici

La storia del Centro Sportivo ha inizio nel 1964 quando lo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare decide di riorganizzare tutte le attività sportive praticate al suo interno dagli appartenenti alla Forza Armata con modalità prevalentemente amatoriali e di dedicarsi, in modo specifico, alla valorizzazione dell’attività agonistica di alto livello. Il nuovo Reparto, dopo una breve permanenza presso l’aeroporto dell’Urbe di Roma, individuò la sua sede definitiva a Vigna di Valle, dove prima della seconda guerra mondiale aveva trovato insediamento l’aeroporto per i dirigibili dell’Aeronautica. Successivamente furono avviati lavori di adeguamento delle strutture preesistenti ed effettuate profonde ristrutturazioni, realizzate anche con l’importante contributo del CONI. In epoca più recente vi sono stati ulteriori ammodernamenti e modifiche strutturali riguardanti uno dei principali hangar dell’aeroporto originario che hanno consentito di rendere disponibili in un unico ambiente due campi polivalenti per la pallacanestro e la pallavolo di dimensioni regolamentari, una tribuna più grande, confortevole e conforme alle norme di sicurezza e una pista in sportflex di 50 metri a due corsie da utilizzare in indoor nel periodo invernale. Sono state infine potenziate la sezione fisioterapica con l’introduzione di più avanzati strumenti di cura e riabilitazione e la sala muscolazione che dispone ora di macchinari aggiornatissimi.

foto storica.jpg

Appena istituito, l’allora “Nucleo Centro Sportivo Aeronautica Militare” orientò il suo sviluppo in due direzioni: la prima fu quella dell’attività dedicata agli atleti di interesse nazionale ai quali, dovendo assolvere gli obblighi di leva, veniva data la possibilità di allenarsi e mantenere la propria efficienza sportiva, la seconda fu quella di riorganizzare e coordinare l’attività ricreativa riservata a tutto il personale dell’Aeronautica Militare che poteva in tal modo curare il proprio benessere fisico. Ad oggi l'attività ricreativa può dirsi superata ed il Centro Sportivo Aeronautica Militare è ormai accreditato come un centro all'avanguardia che opera a tutela del patrimonio sportivo italiano e nella ricerca e crescita dei giovani talenti.

Tra le prime discipline assegnate dallo Stato Maggiore Difesa ci furono il bob, l’hockey su prato e il pattinaggio a rotelle. E proprio dal bob, in quei primi anni di attività, arrivarono i primi successi internazionali: alle Olimpiadi invernali di Cortina nel 1956, il maggiore Giacomo Luigi Conti e il maresciallo Lamberto Dalla Costa vinsero sorprendentemente la medaglia d’Oro con il bob a due. Nel 1968 a Grenoble, il maresciallo Luciano De Paolis bissò il titolo sia nel bob a due che in quello a quattro. Da sempre però la parte più ampia dell’attività agonistica di alto  livello è stata svolta da scherma, atletica leggera, pallacanestro, vela ed equitazione. A queste discipline se ne sono poi aggiunte di nuove proiettando l’attività di tutto il Centro Sportivo Aeronautica Militare verso una nuova realtà di altissimo livello. Tra le tappe più significative di questa trasformazione sono state la costituzione della squadra di pallavolo nel 2001, l’arruolamento dei migliori atleti nella ginnastica artistica nel 2003 e nella ritmica nel 2004, l’ingresso del tiro con l’arco nel 2006, l’arruolamento dei migliori specialisti del beach volley nel 2009 e l’apertura agli sport del ghiaccio nel 2013.        BOB (1).jpg

​Attualmente il Centro Sportivo ha in forza 125 atleti e 18 tecnici suddivisi nelle seguenti discipline sportive:


Il Centro Sportivo Aeronautica Militare ha come obiettivo principale quello di assicurare, unitamente con le Federazioni Sportive di riferimento, la programmazione, la direzione tecnica e il controllo delle discipline sportive praticate dagli atleti militari di “interesse nazionale” appartenenti all’Arma Azzurra allo scopo di migliorare il livello dell’attività agonistica di alto livello. In termini societari, il Centro Sportivo Aeronautica Militare è stato riconosciuto dal CONI con la denominazione di "Centro Sportivo A.M.".

L’organizzazione del Centro Sportivo è assicurata da un Consiglio Direttivo il cui Presidente è il Capo del 5° Reparto di Stato Maggiore dell’Aeronautica, coadiuvato da due Vice Presidenti, con delega rispettivamente alla politica dello sport di A.M. e al comando del Centro Sportivo Aeronautica Militare di Vigna di Valle e da tre Consiglieri che si identificano nei Responsabili delle Sezioni Sportive operanti all’interno del Centro Sportivo. Per assicurare un’ottimale preparazione tecnica e fisica dei propri atleti e attuare dei programmi di collaborazione con il CONI e le Federazioni Sportive Nazionali il Centro Sportivo si avvale di idonee strutture e avanzate attrezzature e metodologie.

Come si diventa atleti dell'Aeronautica Militare?

Per diventare atleta del Centro Sportivo Aeronautica Militare è necessario superare un concorso per titoli per i Centri Sportivi Agonistici Militari. I vincitori del concorso vengono arruolati in qualità di militari di truppa in ferma quadriennale “VFP4 - Atleta”. Tali concorsi vengono banditi periodicamente dal Ministero della Difesa in base alle esigenze organiche delle varie discipline e sono destinati agli atleti con risultati agonistici almeno di livello nazionale riconosciuti dal CONI o dalle Federazioni Sportive Nazionali.

CONCORSI testo.jpg


Il palmares azzurro

Tanti atleti che hanno vestito la maglia dell’Aeronautica Militare hanno portato in alto la bandiera nazionale. Tenere il conto di tutti i posizionamenti ottenuti è impresa non semplice poiché gli atleti, gareggiando ogni settimana nelle diverse discipline, arricchiscono quotidianamente il ricco palmares del Centro Sportivo A.M.. Nella tabella seguente è riportato il numero delle medaglie conquistate dagli atleti della Forza Armata nelle più importanti competizioni internazionali aggiornato a dicembre 2018: 


palmares.jpg


Ad onor del vero accanto a queste medaglie andrebbero aggiunti anche i piazzamenti di rilievo ottenuti nei Campionati Mondiali ed Europei giovanili, nonché nei Giochi del Mediterraneo e, a seconda del tipo di disciplina sportiva, nelle differenti prove di Coppa del Mondo, Gran Prix e World Cup. Numerosi sono anche i risultati di prestigio ottenuti nei Campionati italiani dove, nelle molteplici discipline praticate dal Centro Sportivo A.M. sono stati collezionati 350 primi posti, 152 seconde posizioni e 156 terzi posti.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.