Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Vetrine > 154° Gruppo "I Diavoli Rossi"
154° Gruppo "I Diavoli Rossi"

​Il 154° Gruppo nasce il 25 ottobre 1940 sulla base albanese di Berat, equipaggiato con velivoli Fiat G.50 FRECCIA.

Le eroiche imprese dei sui piloti durante la Seconda Guerra Mondiale sono significativamente rappresentate dalla la bandiera del 154° Gruppo, decorata con la Medaglia d'Argento al Valore Militare, decorazione che lo erge a unico gruppo in servizio decorato al valor militare.

Sciolto al termine della guerra, è stato ricostituito il 1° settembre 1952 in seno al 6° Stormo sulla base di Ghedi.

Prima equipaggiato coi velivoli F.84-G e F.84-F ha poi operato con lo storico F.104-G, fino al 27 agosto 1982, giorno dell'atterraggio sulla pista di Ghedi del primo PA-200 TORNADO.

Sin dai primi anni di attività con il nuovo cacciabombardiere, i Diavoli Rossi hanno preso parte a diverse operazioni reali ed esercitazioni in svariati teatri operativi con missioni di "Attacco" e "Recce" (ricognizione aerea).

In particolare ricordiamo gli interventi del 1991 negli Emirati Arabi nell'ambito dell'operazione Locusta per la liberazione del Kuwait e l'impegno, tra il 1994 ed il 1999, nella campagna autorizzata con risoluzione ONU per la risoluzione dei conflitti nei Balcani partecipando alle operazioni "Deliberate Force" e "Allied Force".

Il 24 novembre del 2008 quattro equipaggi del 154° Gruppo, assieme alla componente tecnica, decollavano dalla base di Ghedi per schierarsi in Afghanistan come Task Group Air Devil sulla base di Mazar-e-Sharif, nell'ambito della missione NATO "ISAF".

Nel 2011 il 154° Gruppo partecipa all'operazione "Unified Protector" a supporto della crisi libica.

Dal 2014 al 2016 assetti del 154° Gruppo volo sono stati impiegato presso la base di Al Jaber in Kuwait nel Task Group Devil nell'ambito della missione "Inherent Resolve".

Oggi, assieme al 102°e al 155° Gruppo Volo, costituisce il cuore operativo del 6° Stormo di Ghedi.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.