Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Vetrine > Una scelta di valori
Una scelta di valori
21/02/2018
Ufficio Generale del Capo di SMA


Partecipa al concorso allievi Marescialli

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4ª Serie Speciale n. 15 del 20 febbraio 2018 il bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di 100 Allievi Marescialli dell'Aeronautica Militare.

Al concorso, la cui scadenza già fissata per il giorno 22 marzo 2018 e prorogata al 30 marzo 2018, possono partecipare i cittadini italiani di entrambi i sessi che abbiano conseguito, o siano in grado di conseguire al termine dell'anno scolastico 2017-2018, un diploma di istruzione secondaria superiore quinquennale o quadriennale integrato dal corso annuale previsto per l'ammissione ai corsi universitari, abbiano compiuto il diciassettesimo anno di età e non superato il giorno di compimento del ventiseiesimo anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande.

Partecipa al concorso


Le prove di concorso

Il concorso prevede lo svolgimento delle seguenti fasi:

  • prova per la verifica delle qualità culturali ed intellettive;
  • accertamento dell'idoneità psico-fisica;
  • prova scritta di selezione per il reclutamento delle professioni sanitarie;
  • tirocinio;
  • valutazione dei titoli di merito (art. 16 del bando di concorso).

Il superamento di ciascuna prova, nei termini indicati dal bando di concorso, consente l'accesso alla fase successiva, secondo la sequenza sopra riportata (ad eccezione della prova scritta di selezione per il reclutamento delle professioni sanitarie).

Alle prove e agli accertamenti previsti dal bando di concorso i concorrenti dovranno presentarsi muniti di carta d'identità o di altro documento di riconoscimento provvisto di fotografia rilasciato da un'Amministrazione dello Stato in corso di validità.


Prova per la verifica delle qualità culturali e intellettive

I candidati ai quali non sia stata comunicata l'esclusione dal concorso sono tenuti a presentarsi, senza attendere alcuna convocazione, nella sede, nel giorno e nell'ora indicati nel calendario riportato nel bando di concorso, esibendo il messaggio di avvenuta acquisizione della domanda.

La prova consisterà nella somministrazione di n. 100 domande a risposta multipla suggerita di cultura generale così ripartite:

  • n. 15 italiano;
  • n. 15 inglese;
  • n. 15 matematica;
  • n. 10 fisica;
  • n. 10 cittadinanza e costituzione;
  • n. 10 storia;
  • n. 5 geografia;
  • n. 20 logico-deduttivi.

La prova sarà superata dai primi 350 candidati che abbiano ottenuto, comunque, un punteggio non inferiore a 60/100mi.


Accertamento dell'idoneità psico-fisica

I candidati saranno convocati presso l'Istituto di Medicina Aerospaziale dell'Aeronautica Militare "Aldo di Loreto" sito in via Gobetti 2 a Roma.


Prova scritta di selezione per il reclutamento delle professioni sanitarie

I concorrenti saranno sottoposti alla prova scritta di selezione per il reclutamento delle professioni sanitarie finalizzata all'ammissione ai corsi di laurea per le professioni sanitarie. La prova verterà sulle materie e sui programmi elaborati in coerenza con quelli previsti dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca per l'accesso ai corsi di laurea per le professioni sanitarie e consisterà nella somministrazione di n. 48 domande a risposta multipla suggerita così ripartite:

  • n. 22 biologia;
  • n. 13 chimica;
  • n. 13 fisica.

Sulla base dei punteggi ottenuti nella prova, si provvederà a formare distinte graduatorie utili al solo fine del conseguimento dell'idoneità per l'accesso alle facoltà universitarie per le professioni sanitarie. Tale punteggio non sarà ritenuto utile ai fini della formazione della graduatoria di ammissione alle successive prove concorsuali, nè ai fini della formazione della graduatoria finale del concorso.


Tirocinio

I candidati risultati idonei all'accertamento dell'idoneità psico-fisica saranno convocati per l'effettuazione del tirocinio presso la Scuola Allievi Marescialli di Viterbo. Il tirocinio avrà la durata massima di 12 giorni calendariali e durante tale periodo saranno effettuate le seguenti prove obbligatorie di efficienza fisica:

  • nuoto 25 metri;
  • corsa piana 1000 metri.

Inoltre i candidati potranno essere sottoposti alle seguenti prove facoltative:

  • corsa piana 100 metri;
  • addominali;
  • trazioni alla sbarra,

con punteggi diversificati per il personale maschile e femminile secondo quanto previsto dall'Appendice Aeronautica al bando di concorso.


Titoli di merito

La commissione esaminatrice ai fini della formazione della graduatoria finale valuterà i titoli di merito secondo le modalità riportate nell'Appendice Aeronautica al bando di concorso.


Graduatorie di merito e vincitori

Per ciascuno dei ruoli a concorso, saranno stilate le graduatorie finali di merito formate secondo l'ordine risultante dalla somma algebrica dei punteggi conseguiti nella prova scritta di accertamento delle qualità culturali ed intellettive e nella valutazione dei titoli di merito. I candidati collocati utilmente all'interno della graduatorie risultanti, saranno dichiarati vincitori del concorso.

Atto dell'ammissione al corso di formazione presso la Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare di Viterbo, i vincitori del concorso dovranno contrarre una ferma iniziale di due anni e assoggettarsi ai regolamenti militari vigenti.



Iter formativo dell'allievo Maresciallo

L'iter formativo dei corsi per allievi marescialli si articola su tre anni di studi, al termine dei quali i frequentatori conseguono la laurea di primo livello in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali o quella in Infermieristica ed in Tecniche di laboratorio biomedico.

Il corso è strutturato su un biennio di formazione, seguito da un anno integrativo di specializzazione. Il biennio consiste in una prima fase finalizzata alla formazione etico-militare e culturale dell'allievo ed una seconda dedicata alla preparazione tecnico professionale. Dopo il superamento degli esami finali previsti per il biennio, gli allievi sono nominati, sulla base della graduatoria di merito, Maresciallo di 3ª classe in servizio permanente e sottoscrivono un'ulteriore ferma quinquennale, durante la quale terminano l'iter formativo.

L'anno integrativo consente l'ultimazione dell'iter didattico previsto dal piano degli studi, comprendente gli esami universitari ed i corsi di specializzazione e, quindi, il conseguimento della laurea di primo livello.

La preparazione degli allievi prevede, ad integrazione degli studi universitari, una serie di attività tra cui esercitazioni militari, attività sportive, conferenze a cura di personalità di prestigio nell'ambito di specifici settori individuati dal piano degli studi, visite didattiche a reparti della Forza Armata, seminari di familiarizzazione alla cultura araba, ritenuti di fondamentale importanza per l'impiego negli attuali teatri operativi all'estero.


La Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare di Viterbo

E' l'istituto della Forza Armata deputato della formazione militare, morale, professionale nonché del perfezionamento del personale appartenente al ruolo Marescialli.

Presso l'istituto viterbese si svolgono, oltre ai corsi per allievi marescialli, i seminari di aggiornamento ed i corsi di aggiornamento generale professionale oltre a varie attività formative disposte di volta in volta dal Comando delle Scuole dell'Aeronautica Militare o delegate da altri Alti Comandi della Forza Armata.

Il corpo docenti è costituito da insegnanti universitari e da insegnanti militari, individuati anche tra il personale in servizio presso l'istituto.

In ambito didattico, la tecnologia gioca un ruolo fondamentale quale ausilio alle tecniche di insegnamento adottate presso la Scuola Marescialli (a Viterbo è attivo il Polo multimediale Leonardo, centro nevralgico dell'attività didattica) e per un approfondimento delle materie di apprendimento come le nuove forme di comunicazione, le applicazioni in ambiente virtuale, il settore del "cyberspace" e, infine, per le nuove metodologie gestionali delle attività.

Uno dei principali obiettivi dell'istituto, inoltre, è quello di mantenere un elevato standard di insegnamento ed apprendimento della lingua inglese, finalizzato a garantire una adeguata capacità di interoperare in ambiente internazionale da parte del futuro Maresciallo dell'Aeronautica Militare. A tal fine nell'ultima fase del percorso formativo dell'allievo, vengono svolte lezioni in lingua inglese di materie a carattere aeronautico.


Cenni storici

L'aeroporto Tommaso Fabbri, ove oggi è ubicata la Scuola Marescialli, divenne operativo nel 1937 e fino al 1943 fu sede del 9° Stormo Bombardieri Terrestri che, per tradizione, viene considerato una delle punte di diamante dell'Aeronautica Militare.

Dopo la 2ª guerra mondiale l'aeroporto divenne sede del Centro Istruzione Reclute Aeronautica Militare (C.I.R.A.M.), che fino al 1953 curò l'addestramento e l'istruzione dei giovani avviati al servizio di leva in seno all'Aeronautica Militare. Dal 1953 ospitò la Scuola Specialisti per la formazione degli avieri aiuto automobilisti. Nel 1958 venne creata la prima Scuola Centrale V.A.M. (Vigilanza Aeronautica Militare) con il compito di addestrare le reclute da destinare ai servizi di vigilanza. Nel 1981 la scuola assunse la denominazione di Scuola Addestramento Reclute Vigilanza Aeronautica Militare (SARVAM).

Il primo novembre 2004 nacque ufficialmente la Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare con gli attuali compiti. La nuova attività istituzionale ebbe però inizio solo il primo settembre del 2005 con l'incorporamento dell'8° corso allievi marescialli, il primo tenuto interamente presso la sede di Viterbo.

Il 2010 fu, per lo sviluppo del reparto, un anno fondamentale per la rilocazione dei "seminari di aggiornamento" riservati ai sottufficiali destinati ad incarichi di comando ed i corsi di "aggiornamento generale professionale" previsti dai profili d'impiego del personale del ruolo marescialli, entrambi strutturati su una fase a distanza (e-learning) ed una successiva fase in presenza. L'istituto si avviava a divenire un "campus" militare, dall'elevata potenzialità logistico-didattica, in grado di garantire l'effettuazione dei corsi basici e di aggiornamento per il ruolo dei sottufficiali.

Nel 2013 la Scuola Marescialli A.M. è stata intitolata alla memoria delle Medaglie d'oro al Valor Militare "M.llo 1ª classe Giuliano Velardi e M.llo 1ª classe Giuseppe Buttaglieri".

Per maggiori informazioni contattare l'Ufficio Relazioni con il Pubblico: urp@aeronautica.difesa.it, oppure chiamare al numero 0649866626


ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.