Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Vetrine > F-35 in "Beast Mode"
F-35 in "Beast Mode"
14/12/2020
Ufficio Generale del Capo di SMA

L'F-35 è un sistema d'arma di 5ª generazione dotato di uno spettro di capacità operative tale da consentire lo svolgimento contemporaneo ed autonomo di numerose missioni. Il velivolo non si limita solo a portare armamento, ma tramite diversi sensori è in grado di raccogliere un'immensa quantità di dati, immagini, informazioni, radiazioni nello spettro elettromagnetico. Questi dati vengono immagazzinati, analizzati e distribuiti in tempo reale ai decisori.

L'F-35 fa della tecnologia stealth (bassa osservabilità) una delle sue principali peculiarità per operare in ambienti "non permissivi". Tutto l'equipaggiamento è infatti stivato nelle baie interne per minimizzare la radar cross section e quindi eludere e penetrare le difese nemiche più avanzate. Allo stesso tempo, l'F-35 è anche un velivolo "omniruolo", progettato per massimizzare la capacità di ingaggio di più target, anche attraverso il carico trasportabile esternamente, quando le condizioni operative lo consentono.

Infatti, qualora sia richiesto e lo scenario di impiego lo permetta, il velivolo è in grado di essere configurato in "Beast Mode", rinunciando alla bassa osservabilità, preservando tuttavia quelle capacità di sensor fusion, info gathering ed info sharing che permettono di raggiungere il livello di information superiority richiesto per una efficace capacità decisionale ai vari livelli.

Per la prima volta in assoluto in campo nazionale, nel mese di novembre un F-35A ed un F-35B del 13° Gruppo Volo del 32° Stormo hanno svolto una missione addestrativa in configurazione "Beast Mode", ovvero con carico inerte interno ed esterno.

                                         Infografica tratta dal sito ufficiale del velivolo F-35 Lightning II

L'esercitazione ha rappresentato per l'Aeronautica Militare la prima occasione di addestramento in campo nazionale con questa particolare configurazione, nonché la prima opportunità per la variante F-35B di praticare decolli e atterraggi corti, ovvero nella cosiddetta modalità STOVL (Short Take Off and Vertical Landing), in "Beast Mode". Fondamentale anche il supporto del Reparto Sperimentale di Volo, nell'ambito delle attività di OT&E (Operational Test and Evaluation) del sistema d'arma. Un'attività addestrativa, quella condotta al 32° Stormo, che ha permesso di implementare ulteriormente la capacità di operare in team da parte del personale manutentore, direttamente coinvolto nell'installazione di tutte le componenti atte a consentire il sicuro trasporto ed eventuale impiego in ambienti ostili. 

​Il 32° Stormo dell'Aeronautica Militare è l'unico reparto del panorama internazionale che impiega congiuntamente sia F-35A (Conventional Take-Off and Landing - decollo e atterraggio convenzionale) che F-35B (Short Take Off and Vertical Landing - decollo e atterraggio verticale) contribuendo, con il velivolo di 5ª generazione, alla capacità expeditionary della Forza Armata.

Il Reparto Sperimentale di Volo ha come compito primario quello di studiare e condurre tutte le prove a terra e in volo, relative agli aeromobili e ai loro equipaggiamenti di bordo, compreso lo sviluppo del software di bordo dei velivoli. L'RSV supporta direttamente i reparti operativi dell'Aeronautica Militare attraverso la sperimentazione, l'integrazione e la validazione dei nuovi sistemi d'arma o di quelli sottoposti a modifica. La consolidata professionalità del personale, la dotazione di attrezzature e tecnologie all'avanguardia, la continua cooperazione con importanti istituti di ricerca nazionali ed esteri fanno del Reparto Sperimentale Volo una risorsa di grande valore per l'Aeronautica Militare e, più in generale, per il Paese.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.