Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Vetrine > Una lunga storia aeronautica
Una lunga storia aeronautica
03/06/2017
Ufficio Generale del Capo di SMA

Il Comando Aeroporto di Capodichino "Ugo Niutta", alle dipendenze del Comando delle Forze di Supporto e Speciali, assicura il funzionamento di tutti i servizi operativi e generali per lo svolgimento dell'attività di volo militare e civile di Stato, nazionale, estera e NATO. Fornisce altresì un indispensabile supporto logistico e operativo alla Componente USA (U.S. Naval Support Activity) e ai Comandi Statunitensi stanziali o schierati sul sedime aeroportuale dello scalo aereo, nei confronti dei quali garantisce l'esercizio della Sovranità Nazionale sovrintendendo all'applicazione degli accordi bilaterali vigenti, supervisionando l'attività di volo, quella operativa e fungendo da elemento di collegamento con le autorità nazionali a livello locale.

Oggi l'Aeroporto di Napoli Capodichino, anche in virtù della sua posizione geografica e strategica, oltre ad essere uno scalo aereo militare nel cuore di una città metropolitana, svolge una fondamentale funzione di supporto logistico e amministrativo ai seguenti Enti:

  • 5° Gruppo Manutenzione Velivoli;
  • Ufficio Tecnico Territoriale di Napoli della Direzione Armamenti Aeronautici e per l'Aeronavigabilità;
  • Tribunale Militare di Napoli;
  • Procura Militare della Repubblica di Napoli;
  • Sezione Aerea della Guardia di Finanza;
  • 6° Reparto Volo della Polizia di Stato;
  • Compagnia E.I. nell'ambito delle operazioni "Strade Sicure".

Inoltre, tra i compiti affidati al Comando Aeroporto rientrano le seguenti peculiari attività:

  • fornire supporto in occasione di esercitazioni o attività reale in caso di pubbliche calamità; essendo l'Aeroporto inserito quale Focal Point Locale nei Piani di Emergenza predisposti dalla Prefettura di Napoli (Piani NBCR, Leonardo da Vinci, eventi vulcanologici/sismologici, esercitazioni di soccorso aereo, transiti personale OFCN, ecc.);
  • gestire e coordinare le attività operative e di esercitazione sia per i velivoli di passaggio che per i reparti di volo insistenti sul sedime aeroportuale (Guardia di Finanza, Polizia di Stato, US Navy);
  • partecipare alle riunioni periodiche indette dall'ENAC e dal gestore dello scalo civile per la soluzione di problematiche di comune interesse nei settori della safety e security aeroportuale.

Recentemente l'aeroporto è stato inserito nel Piano di Emergenza "VESUVIUS" come Ente di riferimento in uso alle alte cariche regionali in caso di evacuazione per un'eventuale improvvisa eruzione del Vesuvio. Inoltre, nell'ambito dei compiti istituzionali che l'Aeronautica Militare svolge a favore della collettività con i propri velivoli, l'Aeroporto di Capodichino, essendo posizionato al centro di una grande città supporta, 24 ore su 24 per 365 giorni l'anno, i voli sanitari di trasporto organi e pazienti bisognosi di cure urgenti, di tutta la Regione Campania.

L'aeroporto, nell'ambito delle attività previste dagli accordi bilaterali Italia – USA, con particolare riferimento alle risultanze della Commissione Bilaterale "Tricarico-Prueher", svolge una delicata funzione addestrativa in favore degli equipaggi dei reparti di volo americani della U.S. Naval Support Activity, relativamente all'aggiornamento in merito alle procedure standardizzate, per condurre in sicurezza le attività di volo.

In particolare l'Ufficio Operazioni del Comando Aeroporto, attraverso briefing di indottrinamento e approfondimento su specifiche tematiche connesse alla disciplina e sicurezza del volo militare, cui partecipano gli  equipaggi dell'Helicopter Sea Combat Squadron 28 Det. One - Naples, operanti su elicottero MH-60S e della Naval Support Activity - Naples, operanti su velivolo da trasporto utility C-26D.

L'aeroporto svolge una importantissima azione di integrazione nel tessuto cittadino attraverso l'organizzazione di convegni e conferenze a tema aeronautico e visite scolastiche di orientamento che coinvolgono costantemente istituti scolastici di ogni ordine e grado della città di Napoli e dei comuni della Provincia per rafforzare i rapporti con le Istituzioni civili e le comunità locali.

Cenni storici

Il Comando Aeroporto di Capodichino è stato tra i primi a sorgere in Italia. Già nel 1910, denominato "Campo di Marte" ed usato come "Piazza d'Armi" ed Ippodromo, fu teatro delle prime prove di aviazione che videro le esibizioni di tre piloti stranieri e di un italiano Ettore Carubbi, che tentava per la prima volta di percorrere le vie del cielo con il monoplano "Napoli I" costruito nelle officine delle "Cotoniere Meridionali" di Poggioreale. Successivamente l'aeroporto fu progettato e costruito per essere la sede dell'Accademia Aeronautica, dal 1935 al 1939  è stato temporanea sede della Scuola Specialisti.  Nel dopoguerra, dal 1948 al 1956, fu sede del 4° Stormo e quindi della 4ª Aerobrigata Intercettori, nel febbraio del 1957 subentrò l'86° Gruppo Antisom che vi rimase fino ai primi mesi del 1973.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.