Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Storia > Museo Storico > Fiat (North American) F-86K
Fiat (North American) F-86K
North American F-86K

​Il 22 maggio 1955 volò a Torino il primo F-86K prodotto in Italia, versione da esportazione del monoreattore da caccia ognitempo North American F-86D, prodotto in oltre 2.500 esemplari. Il nuovo velivolo iniziò i collaudi a Torino in quanto, ad eccezione dei due prototipi e di una prima serie di 120 velivoli assemblati direttamente negli Stati Uniti, altri 221 F-86K furono prodotti su licenza in Italia dalla Fiat. Di questi, 63 equipaggiarono a partire dal novembre 1955, gli stormi COT(Caccia Intercettori Ogni Tempo) dell'Aeronautica Militare che, ricevendo successivamente anche alcuni esemplari francesi ed olandesi, arrivò ad utilizzare complessivamente 93 F-86K. Primi caccia ognitempo dell'Aeronautica Militare, i “Kapponi”, come furono immediatamente ribattezzati questi velivoli, equipaggiarono inizialmente il 1° Stormo con due gruppi sulla base di Istrana (Treviso) e uno a Pisa. Con gli F-86K operarono successivamente la 51^ e, per un breve periodo anche la 4^ Aerobrigata che, avendo ricevuto i primi Lockheed F-104G “Starfighter”, li cedette al neocostituito 36° Stormo di Gioia del Colle (Bari). Ulteriore utilizzatore dei “Kapponi” fu il 5° Stormo di Rimini che, fino al 1973, operò con il 23° Gruppo equipaggiato con questi velivoli, progressivamente sostituiti (come presso gli altri Reparti) dall'Aeritalia F-104S “Starfighter”. Intercettore in grado di raggiungere velocità prossime a quella del suono, supersonico in picchiata, l'F-86K fu anche il primo velivolo da combattimento dell'Aeronautica Militare ad essere equipaggiato con missili aria-aria, gli AIM-9B Sidewinder a guida infrarossa.

​L'esemplare esposto (MM 55-4868) è un F-86K già dell'Armée de l'Air e ceduto all'Aeronautica Militare nel gennaio 1962. Assegnato al 23° Gruppo COT del 51° Stormo “Ferruccio Serafini” di Istrana (TV), fu ceduto al Reparto Velivoli Storici di Vigna di Valle (Roma) nel 1971.

Per la scheda del velivolo, clicca qui.

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.