Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Hangar Velo

​Nel novembre del 1976, l’8° Reparto Genio Campale diede inizio alle opere preliminari di sistemazione dell’area destinata alla costruzione del corpo di collegamento tra l’hangar austro-ungarico (Troster) e l’hangar Badoni. Il direttore dei lavori annotò nel suo diario « ... 5 novembre 1976; tempo buono; operai 3; carico, trasporto e scarico mezzi e materiali da cantiere...». In breve tempo la vasta area di oltre 3.600 m2 venne strutturata con le opere di base: canalizzazione delle vie d’acqua; costruzione dei plinti di sostegno dei 16 pilastri; gettata delle fondazioni perimetrali; livellamento del piano terreno. Nel febbraio dell'anno seguente iniziò l’assemblaggio dell’hangar e subito dopo la costruzione delle infrastrutture interne. Il giorno precedente l’inaugurazione del Museo, il direttore dei lavori riportò sul diario: «...23 maggio 1977; tempo buono; operai 14 + 4; ultimati i lavori del 1° lotto per inaugurazione mostra...».

Il "Museo dei 200 giorni" era compiuto.

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.