Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Fiat G-91 R
Fiat G-91 R

​Il Fiat G.91 è il velivolo che meglio rappresenta il risveglio e la rinascita dell’industria aeronautica nazionale. Progettato dall’ing. Gabrielli e costruito in base alle specifiche emesse per un concorso bandito dalla NATO per equipaggiare con un caccia tattico leggero i Paesi aderenti al Patto, il prototipo del Fiat G.91 compì il primo volo il 9 Agosto 1956 ed in seguito risultò vincitore nelle prove di valutazione imposte dalla commissione. Nel 1958 furono consegnati all’Aeronautica Militare i primi G.91 preserie, assegnati al 103° Gruppo della 5^ Aerobrigata di Rimini e testati presso il Reparto Sperimentale Volo di Pratica di Mare. I risultati furono più che soddisfacenti, tanto che il G.91 risultò perfino capace di operare su campi semipreparati ed erbosi. Nel 1959 iniziarono le consegne dei velivoli di serie dell'Aeronautica Militare. Fu scelta la versione R/1, poco dissimile dal preserie fatta eccezione per il caratteristico “musetto fotografico”, che andò ad equipaggiare il Reparto CTRL (Caccia Tattico Ricognitore Leggero) della 51^ Aerobrigata e quindi il 2° Stormo Caccia Tattici Leggeri di Treviso (14° Gruppo Intercettori e 103° Gruppo Caccia Tattici Leggeri) ed il ricostituito 32° Stormo di Brindisi.

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.