Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Storia > 1919 - 1936 > UNA NUOVA FORZA ARMATA AUTONOMA
UNA NUOVA FORZA ARMATA AUTONOMA
1919 - 1936
< Torna al periodo

Nasce la Regia Aeronautica

​​​Nonostante i  successi, l'esame delle istanze di indipendenza degli aviatori non poteva avere che una priorità limitata davanti agli enormi problemi del dopoguerra. Nonostante le diverse proposte avanzate da più parti – dalla ricostituzione di un Commissariato essenzialmente tecnico alla più assoluta autonomia secondo le teorie douhettiane -, l'Esercito e la Marina continuavano a non vedere di buon occhio il sorgere di una terza Forza Armata destinata ad esercitare la sua competenza su quella componente aerea che esse avevano sempre impiegato in proprio.

Con qualche fatica il percorso si conclude nel 1923 sotto il primo governo Mussolini con la creazione il 24 gennaio 1923 di un Commissariato per l'Aeronautica, al quale segue il 28 marzo la Regia Aeronautica come nuova forza armata. Il 4 novembre, quinto anniversario della vittoria, la Regia Aeronautica riceve, nelle mani del suo primo Comandante Generale, l'asso e Medaglia d'Oro Pier Ruggero Piccio, la Bandiera di Guerra. Il rango resta inferiore alle forze armate di superficie ancora per due anni: è solo il 30 agosto 1925 che il Commissariato diventa Ministero. Gli stanziamenti, in ogni caso, restano bassi: la metà della Marina e un quarto dell'Esercito, alla cooperazione con i quali l'Aeronautica dedica comunque oltre due terzi della propria struttura.

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.