Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Gen. S.A. Silvio Napoli
Biografia del Gen. S.A. Silvio Napoli 01/02/1958 01/09/1961

​Il Generale di Squadra Aerea Silvio Napoli nasce a Villa San Giovanni (RC) il 17 luglio 1902. Ha frequentato la Scuola allievi ufficiali di artiglieria di Roma, ottenendo la nomina a sottotenente di complemento nel settembre del 1924.

Allievo pilota presso la Scuola idrovolanti di Passignano sul Trasimeno (PG) dal gennaio del 1925 al gennaio del 1926, ha conseguito il brevetto di pilota di idrovolanti il 12 febbraio 1926 e quello di pilota militare di idrovolanti il 22 giugno dello stesso anno.

Nel 1928 ha cessato di appartenere ai ruoli del R. Esercito per entrare a far parte di quelli della R. Aeronautica.

Fra il 1928 ed il 1933 è stato impiegato nella 171ª Squadriglia, nel 91° Gruppo autonomo bombardamento, nel 93° Gruppo bombardamento marittimo, del 15° Stormo bombardamento. Ha fatto parte inoltre della Scuola di navigazione aerea d'alto mare di Orbetello; ha partecipato come pilota alle principali crociere, quelle del Mediterraneo nel 1928 e nel 1929, quella dell'Atlantico del Sud (dicembre 1930-gennaio 1931), quella del Decennale nel 1933.

Promosso maggiore, fra il 1933 ed il 1936 comanda il 46° Gruppo; trasferito in Libia nel novembre 1936, dirige l'Ufficio servizi dell'Aeronautica della Libia, fino a quando, da colonnello, assume il comando del 15° Stormo da bombardamento e partecipa al secondo conflitto mondiale.

È stato decorato sul campo di una medaglia d'argento al valor militare. Posto in aspettativa dopo l'armistizio, viene reimpiegato nel 1947 come capo del 1° Reparto dello Stato Maggiore dell'Aeronautica e nel 1948 come Direttore generale dei servizi, del materiale e degli aeroporti; è stato nominato nel 1950 Ispettore delle telecomunicazioni e nel febbraio 1955 è nominato capo di Gabinetto del ministro della Difesa.

Dal 1° febbraio 1958 al 1° settembre 1961 è stato Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica. È deceduto a Roma il 14 ottobre 1961.

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.