Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Gen. S.A. Andrea Fornasiero
Biografia del Gen. S.A. Andrea Fornasiero 05/02/1999 03/08/2001

​Il Generale Andrea FORNASIERO è nato il 9 Febbraio del 1937 ad Este (PD) ed ha frequentato l'Accademia Aeronautica con il Corso "Rostro".

Ha conseguito la Laurea in Studi Aeronautici presso l'Università "Federico II" di Napoli.

Ha inoltre frequentato la Air University di Maxwell (USA), il corso basico ed avanzato alla Scuola di Guerra Aerea di Firenze ed il Corso di Difesa Strategica presso il C.A.S.D. (Centro Alti Studi della Difesa di Roma).

Incarichi:

Dal 31 ottobre 2001, consigliere per la sicurezza aerea del Ministro dei Trasporti e delle infrastrutture. Il suo compito consisteva nella valutazione della sicurezza del trasporto aereo italiano e nel consigliare il Ministro su ogni possibile azione tesa a ristabilire o incrementare le condizioni di sicurezza.

Dal 5 novembre 2001 è stato membro del Comitato Tecnico Scientifico per la riforma del regolamento relativo all'aviazione civile. Responsabile nell'unificare i regolamenti per le imprese e le organizzazioni relativi alla sicurezza aerea ed alle infrastrutture aeroportuali, armonizzando disposizioni adottate dal CDN con i regolamenti di navigazione aerea e controllo del traffico, rivedendo le procedure per rilasciare licenze aeroportuali, armonizzando i regolamenti interni con quelli dell' ICAO.

Dal 5 febbraio 1999 al 5 agosto 2001 è stato Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare. Oltre a essere il Comandante di circa 60.000 uomini, è stato responsabile della riorganizzazione della Forza Armata, trasformandola da una struttura di base territoriale, ad un'organizzazione funzionale. Ha inoltre iniziato la modernizzazione della flotta aerea militare, con l'approvvigionamento  dei  C-130 J Hercules del Boeing 767 Tanker, dell'F-16 e del Predator.

Da marzo 1997 a febbraio 1999 è stato Comandante Generale delle Scuole dell'Aeronautica Militare nonché Presidente del Consiglio Superiore delle Forze Armate – Sez. Aeronautica. Come Comandante delle Scuole ha diretto otto istituti di formazione  e tre scuole di volo, frequentate ogni anno da oltre 2500 allievi. Come Presidente del Consiglio Superiore delle Forze Armate – Sez. Aeronautica ha approvato programmi e contratti per la gestione complessiva dell'Aeronautica Militare.

Ad ottobre 1996 è stato nominato Presidente del Sottocomitato Regionale Sud Europa della NATO e del Planning Board Europe Inland Surface Transport. I suoi compiti erano quelli di supervisionare i piani di trasporto di emergenza della NATO in Turchia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia ed Italia.

Dal 1994 al 1996 è stato Comandante della Quinta ATAF a Vicenza, dirigendo le operazioni militari "Deny Flight", Decisive Endeavour"  e "Joint Endeavour" in Bosnia-Herzegovina. Sottoil comando della UN e più tardi sotto quello della NATO, ha diretto le operazioni militari con piloti provenienti da 13 differenti paesi. Queste operazioni portarono alla stipula del trattato di pace di Dayton.

Dal 1992 al 1994 è stato a capo della Direzione Generale per le Telecomunicazioni. E' stato responsabile per l'acquisto ed i contratti di manutenzione dei sistemi di comunicazione e di difesa radar, per un complessivo di circa 1000 miliardi di lire.

Nel 1984 è stato a capo del Dipartimento della finanza, ricerca e pianificazione dello sviluppo del Segretariato Generale della Difesa/Direzione Generali Armamenti. E' stato responsabile per la negoziazione di programmi internazionali di ricerca e di sviluppo multilaterali per le industrie aeronautiche e della difesa. Ha separato inoltre il budget delle tre Forze Armate.

Inoltre, durante la sua carriera militare, che iniziò nel 1960, ha occupato tra l'altro, la carica di:  Comandante della 391^ squadriglia, Capo operazioni, Capo dell'Ufficio Operazioni Unificate e Comandante del 154° Gruppo; Capo della Sezione Pianificazione logistica del Capo di Stato Maggiore del Comando Logistico; Comandante del 53° Stormo di Cameri; Capo dell'Ufficio Pianificazione e Bilancio del Capo di SMA.

Decorazioni: è stato fregiato dell'Ordine Militare d'Italia ed ha ricevuto altre 20 decorazioni tra le quali: Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana, la Croce d'Oro d'Onore delle Forze Armate Tedesche, la Gran Croce spagnola la merito aeronautico e la Legione al merito degli Stati Uniti.

Il Gen. S.A. Fornasiero è vedovo con un figlio. Dal 2003 ha sposato la signora Luigia Natalia Valdarnini.

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.