Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Il Generale Li Causi in visita a Borgo Piave

​In prosecuzione delle attività già avviate all’atto dell’insediamento come Generale del Ruolo delle Armi, il Generale di Squadra Giuseppe LI CAUSI, in data 01 luglio 2015, ha visitato la 4^ Brigata Telecomunicazioni e Sistemi DA/AV, Ente dove è peculiare la presenza degli ufficiali del Ruolo che, pur in un contesto non di volo, esprimono delle professionalità di nicchia che rendono tangibile il nesso tra l’attività svolta e l’utilizzo della terza dimensione.
L’Ente, ordinativamente alle dipendenze della 3^ Divisione del Comando Logistico, insiste sulla base “Aristide De Vincenti” di Borgo Piave (Latina), è polo di eccellenza della Forza Armata nel settore manutentivo dell’Aeronautica Militare, ed è stato rinominato da Reparto a Brigata con decreto del Capo di Stato Maggiore dell’AM lo scorso 15 dicembre.
Il Capo del Ruolo, che è anche Comandante del Comando aeronautica Militare di Roma, accompagnato dal Col. Francesco D. RIZZO e dal Cap. Armando BONDÌ, è stato ricevuto dal Generale di Brigata Aerea Giuseppe SGAMBA, Comandate della neocostituita Brigata, che gli ha dato il benvenuto nell’Aula Magna dell’Ente, alla presenza di una qualificata rappresentanza di Ufficiali del Ruolo della base e provenienti dagli Enti viciniori (70°, 72° Stormo, Gruppo Rifornimenti di Torricola ed enti vari di Pratica di Mare). Il Col. GHIGLIERIO, Comandante del Gruppo Assetti Mobili, ha proceduto ad un briefing di presentazione della Brigata, evidenziando come la stessa assicuri, senza soluzione di continuità, anche attraverso gli enti dipendenti distribuiti sul territorio (RTC, Squadriglie TLC, Squadriglie Radar Remote e da poche settimane, Centro Tecnico per la Meteorologia) l’efficienza dei sistemi radar per la Difesa Aerea ed il Traffico Aereo, le telecomunicazioni, le Radio Assistenze e la meteorologia, sistemi  la cui disponibilità è essenziale per assicurare ai reparti operativi l’assolvimento della missione assegnata. La Brigata esprime, inoltre, delle eccellenze nei settori dell’addestramento del personale tecnico del settore, nella realizzazione di impianti telematici anche complessi per soddisfare le esigenze di comunicazione degli Enti/Comandi/Reparti della FA, della riparazione e calibrazione degli strumenti e nello svolgere attività manutentive di livello elevato e complesso assieme/in sostituzione della componente industriale. Assicura con continuità il dispiegamento delle capacità CIS della Forza Armata nei teatri operativi nonché l’efficienza degli stessi con opportune, continue, Squadre a Contatto (SAC). Infine, con la recente ristrutturazione in Brigata, le nuove TOO hanno permesso di conseguire una maggiore enfasi e capacità di operare nella:
- monitorizzazione dello stato di efficienza dei sistemi di competenza ed  incremento dell’efficacia della “gestione degli interventi manutentivi” per il ripristino dell’efficienza dei sistemi operata fuori sede, attività effettuata dalla Sala Situazioni Tecnica Centrale della Brigata;
- attività di “ingegnerizzazione” della componente DA/AV/TLC/METEO attraverso la costituzione di una articolazione dedicata, quale la Direzione Tecnica, in analogia con quanto già in essere presso gli RMV della FA;
- supporto logistico all’attività manutentiva attraverso la Direzione Logistica nella quale già si inquadra il Gruppo Rifornimenti di Torricola e relativo Deposito, prossimo ad essere trasferito sul Sedime di Borgo Piave.
Tali essenziali attività vengono assicurate con continuità, professionalità, competenza, dedizione e spirito di servizio del personale, pur nella continua riduzione delle risorse umane e finanziarie che caratterizza l’intero comparto Difesa. Nel corso della presentazione è stata anche enfatizzata la necessità di disporre con continuità di personale tecnico specificatamente ed adeguatamente qualificato, esigenza che diviene sempre più pressante con il continuo “invecchiamento” della Forza Armata.
La visita del Generale del Ruolo delle Armi si inserisce anche in un programma di comunicazione ed informazione sul territorio al fine di rendere il personale più partecipe delle dinamiche di Forza Armata spesso poco fruibili in periferia. Il Generale LI CAUSI, coadiuvato dal Col. RIZZO, ha fatto un punto di situazione relativo alla riorganizzazione in atto delle specialità del Ruolo e al quadro normativo di riferimento in relazione alle conseguenti ricadute sul Ruolo stesso. Nell'ambito della riorganizzazione dello strumento militare, l'Aeronautica Militare sta attuando un cambiamento senza precedenti, impiegando le proprie risorse secondo criteri di nuova razionalizzazione, efficientamento, economia e progettualità e tutto ciò verrà a breve ancora più accentuato da quelle che saranno le attività discendenti dall’applicazione del “Libro Bianco”. In tale contesto, la chiave di volta è ancora una volta incentrata sul Personale quale risorsa strategica, unica a poter assicurare il vantaggio competitivo ricercato dalle moderne organizzazioni complesse.
Il Ruolo delle Armi si appresta ad una fase di importante rivisitazione al fine di poter disporre di personale altamente specializzato, poliedrico, con delle professionalità sempre più peculiari, interoperabile nelle variegate realtà in cui è chiamato ad agire, in grado di adattarsi attivamente alla rapida evoluzione degli scenari operativi.
Sono state presentate le risultanze dei recenti studi e Gruppi di Lavoro, attualmente alla valutazione delle Superiori Autorità, che potrebbero portare ad un nuovo sistema di classificazione che rivede quello attuale in senso riduttivo, nel rispetto dei criteri di razionalizzazione e valorizzazione degli investimenti presenti e futuri nella formazione ed impiego della risorsa umana.
Il Gen. LI CAUSI, accompagnato dal Gen. SGAMBA, ha potuto poi visitare alcune realtà della Brigata dove è più evidente lo sforzo di rinnovamento della Forza Armata. La visita ha riguardato il Gruppo Addestramento e Formazione DA/AV/TLC, gli Impianti Sportivi, la zona logistica (Magazzini crypto/M.A.), la Sala Situazioni Tecnica Centrale ed il Polo TLC.
Presso il Circolo hanno poi avuto luogo il tradizionale scambio di crest e la firma dell’Albo d’Onore.
IL Generale SGAMBA ha ringraziato il Generale Li Causi per tale iniziativa, in particolare per aver dato al personale Ufficiale la possibilità di comprendere l'attuale situazione organica del Ruolo Armi, nonché conoscerne le prospettive future alla luce dell'attuale situazione economica del Paese e delle contrazioni organiche a cui la F.A deve tendere, nell'ambito della revisione generale dello strumento militare.
Il Generale LI CAUSI, nel ringraziare per l’ospitalità e per l’opportunità concessa nel permettere la realizzazione dell’evento, ha voluto evidenziare il ruolo cardine svolto dal personale di Borgo Piave cui va riconosciuto il merito di aver sempre operato con grande professionalità e senso del dovere e di aver reso la Brigata un centro d’eccellenza nel proprio settore di competenza.
Tale attività potrebbe essere ripetuta presso altri Enti di Forza Armata a partire da settembre 2015.

Autore: Ufficio del Generale del Ruolo delle Armi - Col. A.A.r.a.n. Francesco Donato RIZZO

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.