Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
FdS

La maggiore capacità di proiezione e rischieramento, che gli scenari di crisi moderni impongono, ha comportato come corollario la necessità di dotarsi di una componente altamente specializzata nel campo della Difesa Terrestre, in grado di proteggere le installazioni, il personale ed i mezzi, sia in ambito nazionale sia all'estero.

La specialità Forze di Superficie (ex SO-DT) risponde a questa esigenza mediante gli Ufficiali del Ruolo delle Armi destinato ad attività di Force Protection.

In tale specialità rientra anche la componente Fucilieri dell'Aria (FCA) che segue una genesi simile a quella degli Incursori, in termini di tempistiche ed alimentazione iniziale del Reparto.

I Fucilieri dell'Aria risultano una componente necessaria ed imprescindibile per la garanzia della sicurezza in teatri operativi difficili, così come in ambito nazionale, anche in risposta alla problematica della homeland security, come ad esempio nell'ambito dei dispositivi attivati in occasione dei cosiddetti grandi eventi.

L'alto tasso di professionalità, associato alla flessibilità d'impiego che i Fucilieri sono in grado di esprimere, ha consentito alla componente di essere impiegata con continuità nelle OFCN, sia di lunga durata (ad esempio la partecipazione in Afghanistan, ma anche gli interventi in Gabon/Congo e Sudan) sia in operazioni spot in situazioni di crisi (quali le operazioni di recupero di connazionali all'estero, mediante evacuazione con vettori C-130).

Il Ruolo delle Armi alimenta in via esclusiva il bacino degli Ufficiali Fucilieri dell'Aria, accedendo alla qualifica FCA dopo un iter particolarmente selettivo. 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.