Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
17° Stormo Incursori
stemma 17 stormo

​​


Missione 

Il 17° Stormo Incursori dell'Aeronautica Militare continua ad essere impegnato in tutte quelle attività che caratterizzano le Forze Speciali italiane, mantenendo la propria natura di strumento strategico moltiplicatore di forza del Potere Aereo nazionale in un contesto operativo internazionale notevolmente cambiato e connotato da minaccia "asimmetrica". Tale ambito richiede personale altamente specializzato ed addestrato in grado di rispondere prontamente alle più disparate esigenze operative. Il 17° Stormo Incursori va a inserirsi quale nicchia d'eccellenza per la "Trasformazione dell'Aeronautica", poiché adatto e pronto ad agire in contesti operativi complessi a stretto contatto con alleati, partner, membri di coalizione e organizzazioni non governative. 


Storia 

L'Aeronautica Militare recuperando la tradizione espressa in passato da specifiche unità della Regia Aeronautica, in grado di operare con rapidità e incisività con preavviso e con tempi di reazione brevissimi, ha costituito sull'Aeroporto di Furbara, il 2° aprile 2008, il 17° Stormo Incursori (già Reparto Incursori A.M. dal 1 marzo 2003). Il 17° Stormo Incursori, inserito nel Comando della Squadra Aerea (CSA), è gerarchicamente dipendente dalla 1ª ​Brigata Aerea Operazioni Speciali e, dal punto di vista operativo, è attualmente impegnato in un contesto interforze nell'ambito delle operazione ISAF dal Comando Operativo per le Forze Speciali (COFS). Lo Stormo ha ereditato il motto dell'ex 17° Stormo I.T. (Intercettori Teleguidati) di Padova: "SUFFICIT ANIMUS", traducibile in "Basta l'Ardire", che ben si coniuga con le caratteristiche dell'Incursore. Per l’assolvimento del compito assegnato il 17° Stormo è articolato su due Gruppi: Gruppo operativo I suoi operatori hanno il compito di concorrere al raggiungimento degli obiettivi, di livello strategico ed operativo, in operazioni Joint/Combined o, quando previsto, in operazioni Single Service, mediante l’esecuzione di Operazioni Speciali quali azioni dirette, ricognizioni speciali ed assistenza militare. Inoltre, gli Incursori A.M. sono specializzati nella conduzione di operazioni con una spiccata connotazione aeronautica, come le missioni di ricerca e soccorso di piloti caduti in zona ostile, ovvero le cosiddette operazioni di Combat Search And Rescue (C/SAR), la designazione laser degli obiettivi attraverso il sistema di puntamento denominato Ground Laser Target Designator (GLTD), l’individuazione / allestimento di piste d'atterraggio improvvisate per vettori aerei e la guida di assetti aerei in operazioni aerotattiche (Combat Controller). Attualmente il Gruppo è impegnato in Afghanistan e contribuisce alla sicurezza del contingente italiano che opera, sotto il Comando NATO ISAF, per la ricostruzione del Paese. 

​​

​Il Gruppo Addestramento è composto da personale Soccorritore, il cui compito peculiare è quello di curare gli aspetti legati alla sopravvivenza nei vari ambienti (mare, montagna, deserto, zone ostili) ed al recupero di velivoli inabissati, da personale Incursore, volto ad addestrare e preparare i giovani allievi e da personale specializzato nel settore EOR (riconoscimento di ordigni esplosivi), EOD (disinnesco di ordigni esplosivi) e IEDD (disinnesco di dispositivi esplosivi improvvisati) che, oltre alle attività di istituto, organizza numerosi corsi di qualifica per personale proveniente sia da enti A.M. che da altri enti. I compiti istituzionali del Gruppo prevedono inoltre la selezione e l'addestramento degli aspiranti allievi incursori. L'accesso alla specialità Incursore avviene attraverso una selezione ed un percorso addestrativo particolarmente selettivo e impegnativo. I bandi di individuazione del personale da destinare alla specialità di Incursore avvengono con cadenza semestrale. Alle selezioni possono partecipare gli Ufficiali appartenenti solo al Ruolo delle Armi ed al personale Sottufficiale e Truppa di ogni categoria. I requisiti previsti per tutto il personale sono: - non aver superato 35 anni di età alla data di scadenza del bando; - il possesso dell'idoneità psico-fisico-attitudinale prevista dal D.M. 4 aprile 2000 e successive modificazioni ed integrazioni. La 1ª fase dell'iter selettivo è svolta presso l'Istituto Medico Legale e il 17° Stormo Incursori di Furbara mentre la 2ª​ fase (addestrativa/selettiva) è svolta sia presso strutture di F.A. che di altre FF.AA. (9° Col Moschin Livorno - Scuola Paracadutisti Pisa). Durante tale periodo gli "Allievi Incursori" conseguono il brevetto di "Paracadutista" anche in caduta libera ovvero frequentano speciali corsi propedeutici al conseguimento del brevetto di "Incursore A.M.". Solo coloro che avranno superato brillantemente tutte le prove previste entreranno a far parte delle Forze Speciali dell'A.M. in qualità di operatori presso il Gruppo Operativo dove l'addestramento e le esercitazioni saranno elementi costanti della quotidiana attività.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.