Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Il Comandante del CSA

Il Generale S.A. Gianni CANDOTTI, nato ad Enemonzo (UD) il 18 luglio 1961, proviene dai Corsi Regolari dell'Accademia Aeronautica, corso Zodiaco 3°.

Nel 1985 consegue presso la base aerea di Sheppard (USA) il brevetto di pilota militare su velivolo T-38. Assegnato alla 46^ Brigata Aerea, ricopre l'incarico di pilota ed operatore di sistemi presso il 50° Gruppo dotato di velivolo Lockheed C-130H. 

Nel 1988 frequenta il Corso Istruttori di volo sul velivolo MB-339 presso il 61 Stormo di Lecce e successivamente dal 1988 al 1992 presta servizio presso il 70° Stormo di Latina, dove ricopre l'incarico di pilota sui velivoli MB-326, MB-339 e di pilota istruttore sui velivoli SF-260, P-166M e P-166 DL3. Ricopre gli incarichi di Comandante la 406ª Squadriglia ed addetto all'Ufficio Operazioni. 

Nel periodo 1992-1993 viene trasferito presso l'8 Gruppo del 14° Stormo di Pratica di Mare dove ricopre l'incarico di pilota di Gruppo sul velivolo PD-808. 

Dal 1993 viene assegnato alla NAEW Force Component di Geilenkirchen (Germania). Distinguished Graduate al NE-3A Basic Qualification Course, viene assegnato al 2° Squadron come pilota, poi capo equipaggio, istruttore e valutatore su velivolo NE-3A. Dal 1994 ricopre l'incarico di Deputy for Operations del 2° Squadron AEW. Partecipa alle operazioni aeree nei Balcani, collabora all'avvio del Balcan CAOC e della presenza NATO in Ungheria, all'epoca non ancora parte dell'Alleanza. 

Nel 1997-1998, assume il Comando dell'8 ° Gruppo del 14° Stormo. Prosegue la partecipazione alle operazioni sui Balcani cui si aggiungono numerose esercitazioni internazionali tra le quali la Red Flag e la Maple Flag.

Promosso Colonnello dal 1999, presso la Scuola di Guerra Aerea di Firenze svolge numerosi incarichi tra i quali Capo Ufficio Studi e Comandante dei Corsi. 

Negli anni 2002-2004, ricopre l'incarico di Vice Comandante e poi Comandante del 14° Stormo, impegnato in supporto a varie operazioni di rilievo nel teatro africano (Eritrea), asiatico (Iraq, Kirghizistan, Afghanistan) ed europeo (Bosnia, Kosovo). 

Dal 2004 al 2006 è assegnato allo Stato Maggiore del Comando Squadra Aerea, quale Capo del 2° Ufficio. Successivamente nel 2006 viene assegnato allo Stato Maggiore della Difesa, quale Capo Ufficio Direzione Strategica e Cooperazione Civile Militare.

Promosso Generale di Brigata Aerea, nel 2009 é assegnato presso l'ISAF Headquarters di Kabul con l'incarico di Director Air Plans, Projects and Partnering. É incaricato di presiedere la Elections Task Force con il compito di assicurare la protezione ed il regolare svolgimento delle elezioni presidenziali. In aggiunta alla pianificazione delle attività aeree operative, collabora con il Ministero dei Trasporti afghano nel delineare i progetti di ricostruzione e sviluppo dell'aviazione civile in Afghanistan non ché facilitare la gestione congiunta civile-militare di alcuni importanti aeroporti (Kabul, Kandahar, Mazar-e-Sharif, Herat). 

Dal 2010, rientra al 3° Reparto dello Stato Maggiore Difesa ed assume l'incarico di Vice Capo Reparto per l'area Direzione Strategica, Politica delle Alleanze e Controllo degli Armamenti. Si occupa principalmente della NATO Command Structure Review e della NATO Defence and Deterrence Posture Review.

Nel maggio 2012, assegnato allo Stato Maggiore dell'Aeronautica, assume gl'incarichi di Capo del 3° Reparto Pianificazione dello Strumento Aerospaziale e Referente Unico AM per l'implementazione del Libro Bianco per la Sicurezza e Difesa Internazionale. Presiede altresì l'Ufficio di Programma per la formazione e l'addestramento al volo. 

Promosso Generale di Divisione Aerea, nel settembre 2016, il Gen. CANDOTTI, viene trasferito presso il Comando Operazioni Aeree per assumere l'incarico di Comandante, di Capo del Gruppo di Progetto per l'implementazione del Deployable Air Command and Control Centre e di Direttore del E.P.R.C. (European Personnel Recovery Centre) fino al maggio del 2017. Nell'incarico, segue numerose attività tra le quali la protezione aerea per il Giubileo della Misericordia e per il G7 di Taormina. 

Nel giugno del 2017 il Gen. CANDOTTI è assegnato presso lo Stato Maggiore della Difesa nell'incarico di Capo del 3° Reparto Politica Militare e Pianificazione Generale. In qualità di Defence Policy Director nazionale segue nei consessi internazionali numerose tematiche di rilievo tra cui l'avvio ed implementazione della Cooperazione Strutturata Permanente UE (PESCO) e la NATO Command Structure Adaptation

Promosso Generale di Squadra Aerea nel 2018, ha ricoperto l'incarico di Vice Comandante della Squadra Aerea dal 28 marzo al 26 giugno 2019. 

Dal 27 giugno 2019, il Gen. CANDOTTI è Comandante della Squadra Aerea

Il Gen. CANDOTTI ha all'attivo più di 6.000 ore di volo.

É abilitato sui seguenti aeromobili: SF-260, TWA, T-37, T-38, C-130H, MB-326, MB-339, P- 166M, P-166DL3, P-64, PD-808, NE-3A, B-707T/T, G-222RM, NH-500D, P-180. 

Il suo percorso formativo include il 256° Corso di qualificazione sul metodo didattico a Guidonia, il 54° Corso normale ed il 65° Corso superiore della Scuola di Guerra Aerea a Firenze, il Corso di Prevenzione Incidenti Aerei a fattore umano presso l'IFSA di Parigi, il 3° Corso ISSMI a Roma, il 7° Corso presso College Interarmées de Défense a Parigi (consegue il premio per la miglior Memoria di Strategia su 315 frequentatori di diverse nazionalità), Laurea in Scienze Aeronautiche (Napoli), Laurea in Scienze Politiche (Trieste), Africa Centre for Strategic Studies Senior Leaders Seminar (NDU-Washington), EU Senior Mission Leaders Course (European Security and Defence College-Bruxelles), Corso Preparazione Operazioni Aeree Avanzato a Poggio Renatico. 

Il Gen. CANDOTTI è sposato con la signora Gianfranca ed ha due figli, Victor e Michelle.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.