Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Organizzazione > Alti Comandi e Regioni Aeree > COMLOG > DIVISIONE AEREA DI SPERIMENTAZIONE AERONAUTICA E SPAZIALE
DIVISIONE AEREA DI SPERIMENTAZIONE AERONAUTICA E SPAZIALE

La Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale nasce per affrontare con metodologie interdisciplinari (tecnico-operative, ingegneristiche e mediche del settore aeronautico, chimico-fisico e sanitario) e in sinergia con le eccellenze aeronautiche nazionali e internazionali, le attività di studio, sperimentazione, collaudo, valutazione tecnico-operativa e supporto alla ricerca, dei nuovi sistemi d'arma aeronautici, anche a beneficio di altre Forze Armate e/o Corpi Armati dello Stato, quando richiesto.

La Divisione concorre a supportare:

  • gli Enti certificatori nazionali (Direzione Armamenti Aeronautici e per l'Aeronavigabilità, Ente Nazionale dell'Aviazione Civile, etc.) ed esteri (E.D.A. E.A.S.A., etc.) nel processo di certificazione e omologazione di tipo dei sistemi d'arma, mezzi e materiali aeronautici;
  • le attività di certificazione tecnico-operativa delle modifiche ai sistemi, ai mezzi e ai materiali aeronautici in dotazione alle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato;
  • l'ottimizzazione delle procedure iniziali di impiego dei nuovi sistemi d'arma e di quelli sottoposti a modifica come pure l'addestramento iniziale dei Reparti di Volo, anche a beneficio, quando richiesto, di altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato;
  • i Reparti Operativi dell'A.M. alla pianificazione e conduzione delle campagne O.T.& E. di validazione dei sistemi d'arma e dei sistemi di autoprotezione in uso, per l'ottimizzazione delle procedure di impiego operativo;
  • l'addestramento e la sperimentazione aerofisiologica, anche ai fini di accertamenti di idoneità operative, del personale dei Reparti di Volo (con equipaggiamenti speciali o in condizioni fisiologiche marginali o su velivoli ad altissima dinamica o su sistemi spaziali o aerospaziali), a beneficio anche di altre Forze Armate;
  • studi, ricerche e sperimentazioni nel campo della tecnologia dei materiali aeronautici, aerospaziali e dei materiali energetici allo scopo di contribuire al loro sviluppo tecnologico e alla loro sicurezza nelle aree in cui sono impiegati;
  • la formazione di personale altamente qualificato, utilizzando peculiari processi di valorizzazione (corsi di formazione, impiego, esperienze professionali etc.), per l'ottenimento di capacità ad alta valenza operativa anche a beneficio di altre Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato.

Assicura, inoltre, il supporto tecnico-logistico, amministrativo e operativo agli Enti/Reparti dell'A.M. ubicati sul sedime aeroportuale, nonché agli Enti di altre FF.AA./Corpi Armati dello Stato presenti.

Assicura, infine, i servizi necessari per il sicuro ed efficace svolgimento delle attività di volo. Assicurare la gestione delle attività connesse alla ricezione, imbarco e sbarco di uomini, materiali e mezzi. 

La Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale (D.A.S.A.S.) si articola in sei Reparti:

  • il Reparto Sperimentale di Volo;
  • il Reparto Tecnologie Materiali Aeronautici e Spaziali;
  • il Reparto Medicina Aeronautica e Spaziale;
  • il Reparto Operazioni;
  • il Reparto Servizi Tecnico-Operativi;
  • il Reparto Servizi Logistico-Operativi.
     

Il Comandante della Divisione si avvale, altresì, di una struttura di Staff per il coordinamento tecnico-finanziario delle attività, per il supporto logistico dei Reparti e per la gestione della qualità nell'ambito dell'Ente.

Inoltre, dalla Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale dipende la R.A.M.I., Rappresentanza Aeronautica Militare Italiana, presso la Scuola "EPNER" di Istres Codex (Francia).

Il Reparto Sperimentale di Volo (R.S.V.) è l'unico Reparto in Italia a svolgere, quale compito primario, attività di studio e di conduzione di tutte le prove, a terra e in volo, relative agli aeromobili e ai loro equipaggiamenti di bordo, compresa la gestione del software operativo.

L'R.S.V. ha il compito di procedere al controllo delle caratteristiche dei materiali di volo (per le telecomunicazioni e di armamento), sia di nuova produzione che già in uso, esprimendo un giudizio sulle loro capacità e sull'idoneità all'impiego, e di avanzare proposte di modifiche a progetti presentati dall'industria, svolgendo a questo riguardo una funzione consultiva nei confronti dello Stato Maggiore Aeronautica.

Il Reparto supporta i Reparti Operativi dell'Aeronautica Militare attraverso la sperimentazione, l'integrazione e la validazione dei nuovi sistemi d'arma o dei sistemi sottoposti a modifica. Attraverso lo strumento della Certificazione Tecnico Operativa l'R.S.V. implementa soluzioni tecnologiche in grado di soddisfare le nuove esigenze operative.

 

REPARTO TECNOLOGIE MATERIALI AERONAUTICI E SPAZIALI

Il Reparto Tecnologie Materiali Aeronautici e Spaziali (R.T.M.A.S.) svolge attività che interessano tutti i materiali di impiego di armamento, aeronautico e spaziale e si collocano nell'ambito della scienza dei materiali, della chimica analitica, della chimica applicata e della merceologia.

Tutte le attività di analisi, di controllo, di indagine, di sperimentazione, le valutazioni tecnico-operative, le indagini di efficacia di sistemi d'arma e materiali d'armamento vengono svolte dall'R.T.M.A.S..

Tutte le attività di analisi, di controllo, di indagine, di sperimentazione, le valutazioni tecnico-operative, indagini di efficacia di stemi d'arma e materiali d'armamento vengono condotte dal Reparto Tecnologie Materiali Aeronautici e Spaziali che svolge, in tutti questi ambiti, attività di formazione e qualificazione del personale.

La peculiare capacità d'ingagine del Reparto costituisce una risorsa quasi unica nel panorama nazionale e, per tale ragione, viene spesso utilizzata dalle altre Forze Armate, dalla Direzione Armamenti Aeronautici e dell'Aeronavigabilità, dall'Agenzia Nazionale Sicurezza del Volo e dalle Procure della Repubblica che ne dovessero fare richiesta.

Nel settore della valutazione dei materiali tecnologici a sospetto contenuto di amianto, i laboratori del Reparto Tecnologie Materiali Aeronautici e Spaziali sono stati accreditati dal Ministero della Salute, grazie alla capacità di impiegare molte tecniche di indagine mirate alla individuazione di tale sostanza nociva.


REPARTO MEDICINA AERONAUTICA E SPAZIALE

Il Reparto Medicina Aeronautica e Spaziale (R.M.A.S.) è l'unico Ente militare italiano che ha come compito istituzionale primario quello di provvedere all'addestramento aerofisiologico del personale navigante, in aderenza alle vigenti legislazioni e alla direttiva nazionale di riferimento. Per l'assolvimento di tali compiti il Reparto è dotato di sofisticate apparecchiature di simulazione ambientale come la camera ipobarica, il disorientatore spaziale, l'ejection seat trainer e il laboratorio per l'addestramento alla visione notturna.

In coordinamento con i collaterali Reparti della D.A.S.A.S., il Reparto svolge attività di studio e ricerca sulle problematiche emergenti di medicina aeronautica e spaziale, effettuando sperimentazioni e verifiche tecniche su apparati aeronautici, apparecchiature elettromedicali, equipaggiamenti imbarcabili ed indossabili.

Il R.M.A.S. costituisce un punto di riferimento per la comunità scientifica nazionale nel campo della medicina aerospaziale e dei fattori umani, come testimoniano i numerosi rapporti di collaborazione scientifica instaurati con dipartimenti universitari ed enti di ricerca.

Dal 2005, inoltre, il Reparto è certificato quale provider di addestramento aerofisiologico dal "Department of the Air Force" degli Stati Uniti.


REPARTO OPERAZIONI

Dal Reparto Operazioni (R.O.) dipende la cornice di sicurezza, garantita 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno, dell'interno aeroporto.

Il Reparto Operazioni definisce le procedure di allarme ed i piani operativi ed assicura la massima funzionalità del Centro Operativo di Base, tramite il quale viene fornito supporto operativo, tecnico e logistico a tutti i Reparti eventualmente rischierati sulla Base.

La definizione, il monitoraggio ed il coordinamento del Programma di Volo Giornaliero dei Reparti presenti in base, il supporto ai velivoli che effettuano missioni di trasporto presso l'aeroporto di Pratica di Mare, l'organizzazione di imbarco e sbarco di tutti i passeggeri e di tutti i materiali in transito presso l'Air Terminal Operations Centre, lo svolgimento delle operazioni di scarico, stoccaggio, custodia e carico sugli aeromobili dei materiali ed il servizio di follow-me e di marshalling per gli aeromobili in transito, sono tra le tante attività che ogni giorno il Reparto Operazioni garantisce.


REPARTO SERVIZI TECNICO-OPERATIVI

Il Reparto Servizi Tecnico-Operativi (Reparto S.T.O.) assicura i servizi di rifornimento, di supporto telematico, meteo e di Controllo dello Spazio Aereo, di gestione e diffusione delle informazioni necessarie al volo e alla sicurezza della navigazione, di aggiornamento delle informazioni per la pianificazione e gestione dell'attività di volo e dei piani di volo sull'aeroporto militare italiano con più traffico in assoluto.

Assicura, inoltre, il regolare svolgimento dei servizi del traffico aereo, coordinando con gli Enti competenti l'esecuzione delle missioni di volo.

Il Reparto Servizi Tecnico-Operativi predispone e custodisce la documentazione relativa agli incidenti di volo, alle infrazioni alle regolamentazioni aeronautiche, ovvero ad eventi che afferiscono alla navigazione aerea significativi anche ai fini della loro rilevanza esterna.


REPARTO SERVIZI LOGISTICO-OPERATIVI

Il Reparto Servizi Logistico-Operativi garantisce la sussistenza dei servizi essenziali per il buon funzionamento di una aeroporto. Il Reparto svolge tutte quelle attività finalizzate ad assicurare i servizi di autotrasporto, di gestione degli impianti, di supporto ai Reparti co-ubicati sulla base aerea ed a quelli che insistono nella Circoscrizione di competenza, di manutenzione delle infrastrutture e degli impianti di propria competenza, di pronto intervento dei mezzi antincendio in caso di incidente di volo o incendio alle infrastrutture, di prevenzione degli incendi stessi. Garantisce, infine, il corretto funzionamento delle mense e la gestione, manutenzione , cura e pulizia degli alloggi presenti.

L'attività del Reparto Servizi Logistico-Operativi è fondamentale per l'efficienza e l'efficacia di un aeroporto, attività resa ancora più importante in un aeroporto come Pratica di Mare che, con la sua estensione di circa 830 ettari, è uno degli aeroporti militari più grandi d'Europa.

STORIA

L'attività di studio e sperimentazione finalizzata al volo nacque e si sviluppò in Italia negli anni trenta con la creazione, sull'Aeroporto di Guidonia, della Direzione Superiore Studi ed Esperienze.

Dell'elevatissimo livello tecnologico raggiunto in ambito mondiale sono testimoni i tanti successi e record, alcuni dei quali ancora imbattuti, conseguiti nel periodo. Dopo il secondo conflitto mondiale, dalle ceneri di quella Direzione, sono nati vari Enti e Centri che sono stati riuniti nel 1986 presso l'Aeroporto di Pratica di Mare, dapprima nella Divisione Aerea Studi Ricerche e Sperimentazioni, divenuta poi Centro Sperimentale di Volo il 1° marzo 1999 e, a partire dall'8 marzo 2021, nella Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale (D.A.S.A.S.).

La D.A.S.A.S., operante alle dipendenze del Comando Logistico dell'Aeronautica Militare, rappresenta ad oggi il primo ed unico esempio in Italia di razionalizzazione e accentramento in una sola struttura dei singoli centri di studio e sperimentazione dipendenti da una Forza Armata.

La Divisione rappresenta il principale ente di consulenza della Forza Armata e dell'Amministrazione Difesa per le prove in volo dei velivoli e dei sistemi d'arma ad essi associati, l'analisi e la valutazione chimico-fisica dei materiali strutturali e di consumo, l'addestramento e la sperimentazione nel settore della medicina aerospaziale, la gestione del software operativo e la verifica operativa dei sistemi d'arma. La consolidata professionalità del personale, la dotazione di attrezzature all'avanguardia, i continui contatti e scambi con importanti istituti di ricerca nazionali ed esteri e, non ultimo, il possesso della certificazione di qualità ISO 9001-2015, che contribuisce alla valenza dei risultati dell'attività di studio e ricerca anche da un punto di vista commerciale, fanno della Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e una risorsa di grande valore per l'Aeronautica Militare e, più in generale, per il Paese. Le sempre più intense collaborazioni con le più importanti Università e con i maggiori Istituti scientifici nazionali ed esteri fanno del Centro uno dei principali Enti di Ricerca del nostro paese ed in Europa, oltre che degli enti di certificazione di aeromobili civili e militari. 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.