Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Organizzazione > I R.A. - Milano > Il Comandante della 1^ R.A.
Il Comandante della 1^ R.A.
Il Generale D.A. Francesco Vestito è, a far data dal 16 ottobre 2019, Comandante delle Forze da Combattimento dell’Aeronautica Militare e dal 9 Luglio 2020 ha assunto l’incarico di Comandante della 1ª Regione Aerea di Milano.
Quale Comandante del CFC, egli è responsabile della prontezza operativa dei reparti dipendenti, curandone la standardizzazione dell’attività addestrativa, l’efficienza dei sistemi d’arma, degli equipaggiamenti, delle infrastrutture e dell’aggiornamento dei piani e procedure d’impiego. Dal CFC dipendono 7 Stormi con oltre 200 velivoli da combattimento, 1 Comando d’Aeroporto, la Pattuglia Acrobatica Nazionale (313° Gruppo Addestramento Acrobatico) e 2 RAMI per un totale di oltre 8.000 militari e dipendenti civili. 
Quale Comandante della 1ª Regione Aerea, egli assicura le funzioni territoriali della Forza Armata e di collegamento con le amministrazioni locali nell’area di competenza, garantendo altresì l’espletamento delle attività presidiarie nei riguardi degli enti governativi.
Il Generale Vestito, nato a Giovinazzo (BA) il 30 ottobre 1965, ha frequentato l’Accademia Aeronautica con il Corso “Eolo IV” e, dopo aver conseguito il Brevetto di Pilota Militare presso la Scuola di Volo European Nato Joint Jet Pilot Training (ENJJPT) nella Air Force Base di Sheppard (Texas, USA) con la Classe 90-06, è stato assegnato, nel marzo 1991, al 36° Stormo di Gioia del Colle (BA), ove ha espletato, nell’ambito del 156° Gruppo Gruppo Caccia Bombardieri, gli incarichi di Capo Nucleo Voli e Statistica della Sezione Operazioni, fino al mese di ottobre 1992 e di Comandante f.f. della 383^ Squadriglia, fino al mese di ottobre 1994.
Trasferito presso la RAMI TTTE di Cottesmore (GBR), ha svolto l’incarico di Istruttore Pilota Tornado presso l’ALPHA SQUADRON - Gruppo Volo R.A.F. dal 1996 al 1999. 
Promosso al grado di Maggiore, ha ricoperto, dal 1999 al 2001, l’incarico di Capo Sezione Operazioni del 156° Gruppo del 36° Stormo di Gioia del Colle (BA) e, dal 2001 al 2004, l’incarico di Comandante del suddetto Gruppo di Volo.
Durante tale periodo, ha, altresì, ricoperto - dal 2001 al 2002 - l’incarico di Capo Sezione Aerotattica Tornado-Pilota Tornado IDS presso il Reparto Autonomo Volo di Nellis (USA). 
Assegnato allo Stato Maggiore dell’Aeronautica dal 2004 al 2008, ha ricoperto, nell’ambito del 3° Reparto, gli incarichi di Capo della 1^ Sezione del 2° Ufficio, di Capo del 1° Ufficio Trasformazione e Pianificazionee e di Capo del 5° Ufficio Pianificazione C4 ISTAR.
Dal 2008 al 2011, nell’assolvere gli obblighi di Comando, ha ricoperto gli incarichi di Comandante del 156° Gruppo della Joint Air Task Force per l’Operazione ISAF (International Security Assistance Force) in Herat (Afghanistan) e Comandante del 6° Stormo di Ghedi. Ha, inoltre, partecipato alle Operazioni aeree NATO nei Balcani e alle Operazioni Odyssey Dawn e Unified Protector in Libia.
Trasferito allo Stato Maggiore della Difesa nell’ambito del III Reparto, ha ricoperto dal 2011 al 2014, l’incarico di Capo Ufficio Sperimentazione del Centro Innovazone della Difesa e, dal 2014 al 2017, l’incarico di Direttore del medesimo Centro.
Dal mese di giugno 2016 al mese di settembre 2017 ha, altresì, diretto le attività del Nucleo di Formazione Iniziale del Comando Interforze per le Operazioni Cibernetiche (CIOC) che hanno portato, in data 15 settembre 2017, alla costituzione del Comando a cui sono devoluti i compiti di contrasto e neutralizzazione della minaccia cibernetica attuata ai danni della Difesa in campo nazionale e/o nei Teatri Operativi. È rimasto in carica al predetto Comando fino al 10 ottobre 2019.
Il Gen. Vestito ha all’attivo oltre 3500 ore di volo su velivoli SIAI 260, T37, T38, G91T e MB339A/CD - delle quali 3000 sul velivolo Tornado IDS (Interdiction Defence Strike) - e ha frequentato numerosi corsi professionali, tra cui:
  • Corso Regolare EOLO 4°; 
  • Main Course Velivolo Tornado e Competent to Instruct Course presso la Tri-national Tornado Training Establishment (TTTE) RAF di Cottesmore (GB); 
  • Corso Perfezionamento presso l’Accademia Aeronautica; 
  • 5° Corso Basico di sopravvivenza in montagna presso il Distaccamento AM di Montescuro; 
  • Corso di Lingua Inglese presso la Wichita Falls University Texas (USA); 
  • Corso di Pilotaggio T.37 e T.38 presso la Scuola di Volo European Nato Joint Jet Pilot Training (ENJJPT) nella Air Force Base di Sheppard (Texas, USA) R.A.M.I. (USA); 
  • 152° Main Course (Conversione operativa velivolo Tornado) presso la Tri-national Tornado Training Establishment (TTTE) RAF di Cottesmore (GBR); 
  • Corso MTU velivolo MB 339 presso la 61^ Brigata Aerea di Lecce; 
  • 33° Corso Istruttori Tiro e Tattiche - Decimomannu (Sardegna); 
  • Corso Programma Tornado – Armamento e guida laser presso il Reparto Sperimentale di Pratica di Mare; 
  • 59° Corso Normale della Scuola di Guerra Aerea di Firenze; 
  • 340° Corso O.F.C.N.; 
  • Corso Tactical Leadership Programme 94 – 2 c/o Airsent TLP (BEL); 
  • Corso Tactical Leadership Programme 95 - Gilze Rijan (NLD); 
  • 3° Corso applicativo alla sopravvivenza in montagna presso Aerodistaccamento Montescuro; 
  • 233° Corso C.To. I presso la Tri-national Tornado Training Establishment (TTTE) RAF di Cottesmore (GBR); 
  • Corso “Crew Resource Management Facilitator For Fighter” c/o presso la Crew Training International in Memphis (Tennessee, USA); 
  • 34° Corso Prevenzione S.V. per Comandanti di Gruppo; 
  • Corso Joint Transition and Combined Warfighting c/o National Defense University di Norfolk (USA); 
  • Corso Air War College presso l’International Officer School della Maxwell Air Force Base in Alabama (USA); 
  • Safety Management System Training Course presso il Joint Aviation Authorities (NDL); 
  • NATO/PFP Staff Officer Orientation Course presso la NATO School di Oberammergau (DEU); 
  • NATO Nuclear Operations Course presso la NATO School di Oberammergau (DEU); 
  • Corso Defence Resources Management presso l’Undergraduate Naval School di Monterey (California, USA); 
  • Corso Preparazione Operazioni Aeree Avanzato presso Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico; 
  • Strategic Decision Making Course & Exercise on Cyber Crisis Management presso Comando Militare Conjunto – Lisbona (POR); 
  • Global Security Challenges Modular Short Course presso il NATO Defence College - Roma; 
  • Generals, Flag Officers and Ambassadors Course presso il NATO Defence College - Roma. 

Il Generale Vestito ha conseguito la Laurea in Scienze Aeronautiche (Classe DS/1 – Scienze della Difesa e Sicurezza) con la votazione finale di 110/110 e Lode presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II ed il Master in Studi Strategici presso l’Air University di Maxwell (Alabama, USA). 

È insignito delle seguenti onorificenze:
  • Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana; 
  • Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana; 
  • Medaglia Militare Aeronautica d’Oro di Lunga Navigazione Aerea; 
  • Croce d’Oro per 25 anni di Servizio; 
  • Croce Commemorativa per la missione militare di pace in Bosnia; 
  • Medaglia NATO “NON ARTICLE 5” per i servizi resi con la NATO nelle operazioni in Afghanistan; 
  • Medaglia NATO per i servizi nelle operazioni relative al Kosovo; 
  • Medaglia NATO per i servizi relativi alla Ex Jugoslavia; 
  • Croce Commemorativa per la Sicurezza Internazionale in Afghanistan; 
  • Meritorious Service Medal of United States of America; 
  • Medaglia NATO “NON ARTICLE 5” per l’Operazione UNIFIED PROTECTOR in Libia; 
  • Medaglia Mauriziana al Merito di Dieci Lustri di Carriera Militare; 
  • Medaglia d'Argento (II grado) di Lungo Comando per quindici anni; 
  • Nastrino Interforze Stato Maggiore Difesa.
Il Generale Vestito ama leggere e praticare sport quali corsa e nuoto.
 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.