Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Missione > Verso il Futuro > Global Sentinel 2017 > Area News GS2017 > Inizia l’Esercitazione Global Sentinel 2017
Inizia l’Esercitazione Global Sentinel 2017
20/09/2017
SMA 3° Rep. - Roma
Cap. Flavio Silvestrini

Dal 20 al 29 Settembre si svolgerà presso il Center for Innovation della Lockheed Martin presso Suffolk, VA (USA), la quarta edizione dell’esercitazione, denominata Global Sentinel 2017 (GS17), organizzata dallo USSTRATCOM (United States Strategic Command)  e volta allo studio di una possibile architettura multinazionale per la Space Situational Awareness (SSA).

Si tratta di un’architettura allargata, basata sull’integrazione delle capacità dei Paesi partecipanti (Australia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti) simulata tramite un centro operativo multinazionale (FedSpOC – Federation Space Operations Center) composto da rappresentanti delle Nazioni coinvolte, che avranno occasione di provare procedure e modalità di reazione ad una serie di eventi spaziali, imprevisti, che potrebbero accadere nella realtà.

Oggigiorno non esiste sistema tecnologicamente avanzato che non dipenda dalle applicazioni satellitari e questo rende l'infrastruttura spaziale critica e strategica allo stesso tempo. La capacità di Space Surveillance and Tracking (SST), che anche l'Europa ha iniziato a sviluppare, costituisce dunque una capacità essenziale, soprattutto in ottica futura. 

Dopo aver partecipato come osservatori alla scorsa edizione di Settembre 2016, denominata SSA TableTop Exercise III, una delegazione dell’Aeronautica Militare prenderà parte, quest’anno, alla GS17 con personale proveniente dallo Stato Maggiore Aeronautica, dal Reparto Sperimentale Volo di Pratica di Mare e dal Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico.

Ad oggi presso il Reparto Sperimentale Volo di Pratica di Mare sono infatti attestate le funzioni di Italian SST Operation Centre – ISOC per la fornitura dei servizi di Collision Avoidance, Re-entry e Fragmentation previsti nell’ambito del Consorzio Europeo SST, al quale partecipano i Centri Operativi e gli assetti operativi di Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna. La partecipazione dell’Italia al Consorzio Europeo vede anche il fondamentale coinvolgimento dello Stato Maggiore Difesa, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e dell’Agenzia Spaziale Italiana, che svolge per altro anche funzione di National Entity a livello europeo.

La partecipazione all’esercitazione Global Sentinel 2017 rappresenta un’opportunità di accrescimento dell’attuale capacità operativa di SST, che si traduce nell’estensione del concetto di Controllo dello Spazio Aereo tradizionale all’ambiente spaziale. Al tempo stesso il concetto di Recognized Air Picture si apre ed estende alla più ampia Recognized Space Picture.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.