Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Missione > Verso il Futuro > Global Sentinel 2017 > Area News GS2017 > Conclusa la fase di training della Global Sentinel 17
Conclusa la fase di training della Global Sentinel 17
25/09/2017
Cap. Flavio Silvestrini

Venerdì 22 si è concluso il ciclo di training dell'esercitazione Global Sentinel 2017 presso il Center for Innovation della Lockheed Martin a Suffolk VA (USA), alla quale partecipa una delegazione dell'Aeronautica Militare con personale proveniente dallo Stato Maggiore Aeronautica, dal Reparto Sperimentale Volo di Pratica di Mare e dal Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico.

Questa fase è stata prevista dagli organizzatori per permettere ai vari team di predisporsi all'esecuzione dell'esercitazione dal 25 al 28 settembre 2017, caratterizzata da due Run che prevedono una serie di eventi spaziali simulati (lanci, frammentazioni, identificazione di oggetti spaziali, Re-entry, anomalie in orbita, Conjunction Assessment, Collision Avoidance, anomalie/fuori Uso dei sensori di terra, movimenti/cambiamenti orbitali e altro). L'obiettivo è quello di studiare un'architettura multinazionale di tipo militare, basata sull'integrazione delle capacità attualmente disponibili e in fase di sviluppo dei Centri Operativi nazionali dei Paesi partecipanti (Australia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti). Il coordinamento tra i Centri Operativi viene garantito dalla presenza di un Centro della Federazione che nel primo Run ha funzioni di collegamento e scambio di informazioni (Federation Liaison Center) mentre nel secondo Run assume specifiche autorità che facilitano l'integrazione delle capacità delle singole nazioni partecipanti (Federation Space Operations Center). Lo scopo è quello di verificare ed ottimizzare delle procedure operative e analizzarne le modalità di applicazione in funzione delle specifiche reazioni agli eventi.

L'esercitazione prevede una suddivisione del personale coinvolto per specifiche mansioni:

  • il Gruppo di Controllo che gestisce le varie operazioni grazie alla cellula di controllo costituita dagli organizzatori dell'esercitazione (USSTRATCOM) e da una cellula di supporto costituita dai rappresentanti e Subject Matter Expert dei paesi partecipanti, che svolge la funzione di coordinamento e management delle informazioni;
  • i Blue Players che rappresentano i veri e propri "giocatori" dell'esercitazione, suddivisi tra personale assegnato ai Centri Operativi Nazionali (SpOCs) e rappresentanti nazionali assegnati al centro della Federazione (FedCL e FedSpOC rispettivamente per il Run 1 e per il Run 2).

Il susseguirsi degli eventi simulati ed imprevisti nel corso dei due Run garantisce oltre che un'opportunità per sviluppare nuove procedure e tecniche operative da porre in essere nel contesto internazionale, anche un'occasione di ulteriore accrescimento e consolidamento delle competenze e professionalità del personale coinvolto in ambito nazionale.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.