Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Attività esercitative nazionali
Salvataggio in mare

​​​​​​​

GRIFONE
La Grifone è un’esercitazione di Ricerca e S​occorso aereo - Search and Rescue (SAR) che ha lo scopo di addestrare il personale del Comando Operazioni Aeree (COA​) (Desk Rescue Coordination Center/RCC ), i Reparti di Volo, e gli Enti preposti al supporto Logistico, alla pianificazione, direzione, condotta e supporto ad Operazioni di ricerca e soccorso a favore di equipaggi vittime di incidente aereo in ambiente montano. 
Insieme agli assetti Rotary Wing AW-139 dell’A.M. è prevista la partecipazione di:
  • Reparti di Volo stranieri delle nazioni facenti parte dell’accordo SARMEDOCC (Francia e​ Spagna);
  • assetti di altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato;
  • prefetture competenti per territorio ed eventuali organismi della protezione civile discendenti;
  • Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS);
  • eventuali assetti del Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica 118 (SUEM);
  • personale dei RCC stranieri;
  • altre organizzazioni presenti sul territorio nazionale.
Nell’ambito dei piani di cooperazione bilaterale per il 2016, all’edizione del corrente anno hanno partecipato ​numerosi osservatori provenienti da nazioni amiche in particolare del bacino del Mediterraneo.

LAMPO
La ​Lampo è un’esercitazione interforze CPX/CAX (Command Post/Computer Assisted Exercises) ​che ha lo scopo di consolidare/incrementare la capacità dell’ITA-JFHQ (Joint Force Headquarters italiano) di pianificare una Small Scale Operation nell’ambito di scenari PSO/CRO (Peace Support Operations/Crisis Responce Operations) riconducibili al Cap. ​​VII della Car​ta delle Nazioni Unite. È organizzata dal Comando operativo di Vertice Interforze (COI). L’Aeronautica Militare partecipa con proprio personale augmentee inserito nel Joint Operational Planning Group (JOPG).

NOTTE SCURA
E’ un’esercitazione interforze che ha lo scopo di verificare le capacità del COFS (Comando Operativo Forze Speciali) di generare e proiettare uno Special Operational Component Command e i dipendenti Joint Special Operational Task Groups/Joint Special Operational Air Task Groups JSOTGs/JSOATGs in un'area di operazioni e consolidare l’interoperabilità tra i reparti di Forze Speciali e tutti i supporti necessari per la condotta delle Operazioni Speciali. L’A.M. partecipa con un complesso costituito da comandi, installazioni, assetti sia ad ala fissa che rotante e personale sia operativo che di supporto. ​​​​
​SATER
La SATER è un’attività che raggruppa tre esercitazioni di Ricerca e Soccorso organizzate dall’Aeronautica Militare in coordinamento con il Centro Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico. Si svolgono prevalentemente in ambiente montano con lo scopo di addestrare il personale del Comando Operazioni Aeree (COA) funzione Desk-RCC, dei Reparti Volo e degli Enti di supporto Logistico, alla pianificazione, direzione, condotta e supporto di Operazioni Search and Rescue (SAR) a favore di equipaggi vittime di incidente aereo in ambiente montano. 

SQUALO
La Squalo è un’esercitazione organizzata dal Corpo delle Capitanerie di Porto nell’ambito dell’Accordo SARMEDOCC, alla quale partecipano assetti ad ala rotante del 15° Stormo di Cervia e personale del RCC del Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico. 

TENDE SCAGLIA
Si prefigge lo scopo principale di esercitare le componenti di Combat Support e Combat Service Support per il comparto Special Operational Air Task Group. Organizzata dalla 1^ Brigata Aerea Operazioni Speciali (BAOS), vede la partecipazione di un complesso costituito da comandi, installazioni, assetti sia ad ala fissa che rotante e personale sia operativo che di supporto.​​
 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.