Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare

​​​A metà degli anni '60 la SIAI-Marchetti, sviluppò dal proprio aereo leggero quadriposto S.205, un aereo a cinque posti, sostanzialmente analogo ma con una motorizzazione di maggiore potenza. Il prototipo di questo nuovo aereo, denominato S.208, volò per la prima volta il 22 maggio del 1967. Monoplano, monomotore ad ala bassa di costruzione interamente metallica venne prodotto in serie dalla primavera del 1968 e nei primi cinque anni ne furono costruiti circa ottanta, dei quali oltre la metà destinati all'Aeronautica Militare nella versione S.208M (nomenclatura aeronautica U-208A) che lo impiegò per il collegamento e l'addestramento. Altri compiti assegnati a livello civile a questo velivolo leggero furono, marginalmente, quello sanitario, quello di trasporto merci ed infine quello agricolo nella versione S.208AG. La versione destinata alla Forza Armata, differiva dalla versione civile per la strumentazione di bordo modificata, due porte per il posto di pilotaggio, la possibilità di montare il gancio per il traino alianti e la mancanza dei serbatoi alle estremità alari. Attualmente è impiegato dalle squadriglie collegamenti e dal 60° Stormo, per il traino degli alianti.

Caratteristiche tecniche:

Apertura alare: 10,86 m - lunghezza: 8,10 m - altezza: 2,89 m - peso massimo al decollo: 1.500 kg - impianto propulsivo: un motore a pistoni Avco Lycoming 0-540-E4A5 da 260 HP - velocità massima: 285 km/h - tangenza: 5.400 m - autonomia: 1.200 km - equipaggio: 1/2 piloti.

ALTRI MEZZI DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.