Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare

Il P-72A è un velivolo multiruolo in grado di svolgere, grazie ad un'avanzatissima suite di sensori, un'elevata tipologia di missioni. Le caratteristiche principali sono: la versatilità, la rapidità d'intervento, la possibilità di rischieramento, la capacità di condivisione in tempo reale dei dati acquisiti e l'affidabilità, che ne fanno un Sistema d'Arma all'avanguardia in grado di svolgere efficacemente tutte le missioni assegnate. E' in grado di operare efficacemente sul mare a bassa e media quota, anche in vicinanza della costa, a varie latitudini, con fattori climatici anche considerevolmente differenti, indipendentemente dalle condizioni di luce (H24) ed in condizioni meteorologiche marginali nell'assolvimento delle funzioni capacitive di sorveglianza marittima ed elettronica, di concorso con altre Istituzioni dello Stato e alla ricerca e soccorso per la salvaguardia della vita umana.

L'equipaggio è formato da ufficiali piloti e sottufficiali operatori di bordo che appartengono all'Aeronautica Militare e alla Marina Militare. Questa è una caratteristica tipica del 41° Stormo che mantiene, quindi, una veste tipicamente interforze attraverso un connubio tra due Componenti (AM e MM) perfettamente integrate, che nei 45 anni di storia del velivolo Atlantic ha dato risultati eccellenti.

Il velivolo è in grado di effettuare la ricerca, l'acquisizione di informazioni (obiettivi, situazione geografica, meteorologica, posizione di contatti) sia mediante l'osservazione diretta, sia attraverso sistemi elettronici per la scoperta, la localizzazione, il riconoscimento, la classificazione, il tracciamento e l'identificazione di contatti di superficie. A gestire queste funzioni è il sistema ATOS che integra i diversi sensori di bordo, gestiti da 4 consolle multifunzionali, attraverso:

  • un radar a scansione elettronica, per la localizzazione ed il tracciamento di contatti di superficie ed aerei, anche di piccole dimensioni;
  • una torretta elettro-ottica, con capacità ognitempo di scoperta e tracciamento di contatti;
  • capacità per l'identificazione e l'analisi in tempo reale a bordo del velivolo stesso delle emissioni elettromagnetiche presenti nell'area di operazioni;
  • capacità di trasmettere informazioni in tempo reale a mezzo di un sistema di comunicazioni satellitari;
  • elevata capacità di comunicazione e trasmissione dei dati anche attraverso i propri sistemi integrati.

Il velivolo è, altresì, dotato di una suite di auto-protezione con la possibilità di impiego anche in territorio ostile.
L'assetto prevede, oltre al personale navigante, l'impiego di figure di altissima specializzazione in grado di gestire sia il sistema di missione che la suite di sensori legati all'autodifesa ed allo sgancio dei dispositivi di ricerca e soccorso SAR.

Il velivolo P-72A è giunto a Sigonella il 25 novembre 2016.

Caratteristiche tecniche:

Apertura alare: 27,05 m - lunghezza: 27,16​ m - altezza: 7,65 m - peso massimo al decollo: 23.000 kg - velocità massima: 480​ km/h - autonomia: 3.240 km a 15.000 piedi (10h ore a 5.000 piedi).​

ALTRI MEZZI DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.