Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare

​​Superate le prime due fasi dell'addestramento, i piloti selezionati devono affrontare la fase III (fighter track) sul velivolo 339-CD (FT-339C) presso il 61°Stormo. Successivamente, dopo la fase IV "pre-operativa" sul velivolo T-346, sempre al 61°Stormo, i piloti saranno  destinati ai vari gruppi di conversione operativa. L’MB.339CD (Completamente Digitale) può anche essere impiegato per compiti di Difesa Aerea. Oggi, infatti, ogni forma di volo può diventare un potenziale pericolo per la sicurezza dei cittadini e l'inviolabilità dei nostri cieli. Da qui i nuovi compiti operativi assegnati agli MB.339CD che risultano particolarmente efficaci per il contrasto di minacce aeree a bassa velocità e a bassa quota come quelle che potrebbero essere utilizzate in un eventuale attacco terroristico. La principale innovazione su questo velivolo è rappresentata dalla strumentazione di tipo avanzato di cui dispone: i classici strumenti a quadrante tondo sono stati sostituiti da 3 schermi a colori e dal visore a testa alta del tipo Head Up Display in entrambi i posti di pilotaggio. Tale caratteristica rappresenta una peculiarità quasi esclusiva nel settore addestrativo.

Caratteristiche tecniche:

Apertura alare: 11,22 m - lunghezza: 11,24 m - altezza: 3,99 m - peso massimo al decollo: 6.350 kg - impianto propulsivo: un turbogetto Rolls-Royce Viper Mk.632 da 1.814 kg/s - velocità massima: 0,77 mach (a 9.150 m) - tangenza: 13.000 m - autonomia: 2.037 km (con 2 serbatoi subalari) - equipaggio: 1/2 piloti - armamento: fino a 2.040 kg di carichi esterni (pod per mitragliatrici o cannone cal. 30 mm, serbatoi ausiliari, missili aria-aria a guida infrarossa AIM-9L Sidewinder, ecc.).

ALTRI MEZZI DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.