Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Pubblica Informazione > Comunicati Stampa > Trasportati d’urgenza due piccoli pazienti in imminente pericolo di vita
MINISTERO DELLA DIFESA
AERONAUTICA MILITARE
Ufficio pubblica informazione

06/04/2018 Roma,
33/2018
Trasportati d’urgenza due piccoli pazienti in imminente pericolo di vita

Un neonato di 17 giorni ed una bambina di cinque mesi, entrambi in imminente pericolo di vita, sono stati trasportati dall'Aeronautica Militare

Nella tarda serata di ieri, giovedì 5 aprile, un neonato di 17 giorni in imminente pericolo di vita è stato trasportato da un Falcon 900 del 31° Stormo di Ciampino dall'aeroporto di Cagliari-Elmas a quello di Ciampino (RM). Il neonato, trasportato presso l'ospedale Bambino Gesù di Roma, grazie all'ausilio di una culla termica, è stato accompagnato durante il volo dalla famiglia e da un'equipe medica che ha monitorato le sue condizioni di salute.

Un secondo intervento del 31° Stormo di Ciampino ha avuto luogo nella tarda mattinata di oggi venerdì 6 aprile, un velivolo Falcon 50 ha trasportato una bambina di appena 5 mesi da Alghero a Pisa. La bambina in imminente pericolo di vita è stata trasferita presso l'ospedale del Cuore di Massa per ricevere le necessarie cure specialistiche.

Le richieste di trasporto urgente, come accade sempre in questi casi, sono pervenute dalle rispettive Prefetture di competenza alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell'Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti quello di organizzare e gestire questo genere di trasporti su tutto il territorio nazionale in coordinamento, appunto, con le Prefetture.

Missioni di questo tipo necessitano della massima tempestività. Come dimostrano i due trasporti effettuati, i Reparti di volo dell'Aeronautica Militare sono a disposizione della collettività 24 ore al giorno, 365 giorni l'anno, con mezzi ed equipaggi in grado di operare in qualsiasi condizione meteorologica per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita, ma anche di organi, equipe mediche o ambulanze, proprio come accaduto questa notte.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.