Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Pubblica Informazione > Comunicati Stampa > L’Aeronautica Militare partecipa al convegno "Trasparenza, legalità e performance: vecchie sfide e nuovi approcci" presso il Centro Interdipartimentale per la Ricerca sulla Pubblica Amministrazione dell'Università di Salerno
MINISTERO DELLA DIFESA
AERONAUTICA MILITARE
Ufficio pubblica informazione

08/06/2018 Roma,,
63/2018
L’Aeronautica Militare partecipa al convegno "Trasparenza, legalità e performance: vecchie sfide e nuovi approcci" presso il Centro Interdipartimentale per la Ricerca sulla Pubblica Amministrazione dell'Università di Salerno

Nell'ambito dell'attenzione della Forza Armata volta alla prevenzione della corruzione, in continuità con un precedente seminario tenuto presso la Scuola Specialisti di Caserta che ha visto la partecipazione del Dott. Raffaele Cantone, Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, del Dott. Raffaello Magi, estensore della sentenza "Spartacus", e del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli, il Generale di Squadra Aerea Fernando Giancotti, Comandante della Squadra Aerea, ha partecipato lo scorso 8 giugno ad un convegno presso il Centro Interdipartimentale per la Ricerca sulla Pubblica Amministrazione dell'Università di Salerno, diretto dalla Prof. Paola Adinolfi, denominato "Trasparenza, legalità e performance: vecchie sfide e nuovi approcci".

 

Al convengo hanno preso parte il Dott. Raffaele Cantone, Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, e il Dott. Franco Roberti, Procuratore Nazionale Antimafia che nel corso dei loro interventi hanno tratteggiato la complessità della tematica da una prospettiva nazionale di prevenzione e di repressione dei fenomeni corruttivi, con testimonianze profonde e incisive. Nel suo intervento, invece, il Generale Giancotti, da cui dipendono circa 20.000 uomini e donne quotidianamente impegnati per la sicurezza del Paese, ha introdotto l'approccio che la Forza Armata utilizza per promuovere il contrasto delle devianze, basato sulla normativa esistente e focalizzato su interventi sulla cultura e sui processi, con modalità innovative e legate soprattutto a una responsabilizzazione diffusa e ad una leadership distribuita.

 

Il convegno ha visto partecipare attivamente i frequentatori di tre corsi di formazione per dirigenti e funzionari della Pubblica Amministrazione, oltre che a esponenti del mondo universitario e istituzionale.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.