Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Pubblica Informazione > Comunicati Stampa > L’80° Centro C.S.A.R. ancora impegnato contro gli incendi in Sicilia
MINISTERO DELLA DIFESA
AERONAUTICA MILITARE
Ufficio pubblica informazione

04/08/2017 Trapani,
40/2017
L’80° Centro C.S.A.R. ancora impegnato contro gli incendi in Sicilia

Un HH-212 è decollato per contrastare un incendio a Monreale (PA)

Nella giornata di ieri è decollato, dalla base aerea di Trapani Birgi, un elicottero HH-212 dell’80° Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue) di Decimomannu (Cagliari) per spegnere un incendio divampato in località Piano di Casoboli, nel comune di Monreale (PA).

L’attività antincendio ha visto impegnato l’equipaggio dell’HH-212 in tre lunghe sortite volte a supportare le operazioni in atto, anche con squadre a terra, per contrastare l’incendio che, complice il vento da Nord, si è esteso rapidamente. Per rendere più rapido la ripresa dell’intervento, l’elicottero dell’80° Centro C.S.A.R. ha fatto scalo per rifornimento all’aeroporto di Palermo Boccadifalco, supportato dal 4° Reparto Volo della Polizia di Stato.

Un elicottero dell’80° Centro è rischierato da oltre 3 settimane sulla base di Trapani al fine di integrare e supportare il dispositivo posto in essere per fronteggiare l’emergenza incendi nelle province di Trapani e di Palermo. Dal C.O.A. (Comando Operazioni Aeree) di Poggio Renatico (FE), attraverso la Sala Operativa dell’82° Centro C.S.A.R. di Trapani, giunge agli equipaggi in prontezza l’ordine di decollo e la zona di intervento. L’azione di contrasto ai fronti di fuoco dell’HH-212 spesso si affianca a quella dei velivoli Canadair, rischierati sempre sulla base trapanese.


L’80° Centro è uno dei Reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, 365 giorni l'anno, senza soluzione di continuità, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, concorrendo, inoltre, ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi, operando in qualsiasi condizione meteorologica. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato più di 7100 persone in pericolo di vita.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.