Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Pubblica Informazione > Comunicati Stampa > DONNA INCINTA TRASPORTATA D’URGENZA DA FOGGIA A GENOVA CON FALCON 50 DELL'AERONAUTICA MILITARE
MINISTERO DELLA DIFESA
AERONAUTICA MILITARE
Ufficio pubblica informazione

24/10/2016 Roma,
37/2016
DONNA INCINTA TRASPORTATA D’URGENZA DA FOGGIA A GENOVA CON FALCON 50 DELL'AERONAUTICA MILITARE

​Nel pomeriggio di oggi, una donna all'ottavo mese di gravidanza è stata trasportata d'urgenza da Foggia a Genova con un Falcon 50 dell'Aeronautica Militare. 

 

La donna era ricoverata presso l'Azienda Ospedaliero Universitaria 'Ospedali Riuniti' di Foggia ed a seguito dell'aggravarsi delle condizioni di salute del bimbo in grembo è stato richiesto dalla Prefettura di Foggia l'immediato trasporto d'urgenza presso l'Ospedale pediatrico Gaslini di Genova.

 

Una volta ricevuta la richiesta dalla Prefettura di Foggia, la Sala Situazioni di Vertice del Comando Squadra Aerea dell'Aeronautica Militare ha immediatamente autorizzato il decollo di un Falcon 50 del 31° Stormo di Ciampino per effettuare il trasporto della donna.

 

Il velivolo, attualmente rischierato sull'aeroporto militare di Pratica di Mare per rifacimento della pista dello scalo romano, è decollato nel primo pomeriggio con destinazione l'aeroporto militare di Amendola dove, una volta atterrato, ha imbarcato la paziente ed è decollato alla volta di Genova.

 

Atterrati a Genova la paziente è stata prontamente trasferita in ambulanza al Gaslini per le necessarie cure.

 

Gli aeromobili del 31° Stormo di Ciampino sono utilizzati per il trasporto di Stato e per missioni di pubblica utilità, quali il trasporto sanitario d'urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi e di organi per trapianti, nonché per interventi a favore di persone comunque in situazioni di rischio.


Questo servizio viene svolto su tutto il territorio nazionale, isole comprese. L'attività di trasporto sanitario, dato l'imminente pericolo di vita delle persone trasportate, impone un livello di prontezza ventiquattr'ore al giorno, 365 giorni all'anno.​

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.