Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Pubblica Informazione > Comunicati Stampa > AERONAUTICA: NEONATO IN PERICOLO DI VITA TRASPORTATO D’URGENZA DA CAGLIARI A ROMA
MINISTERO DELLA DIFESA
AERONAUTICA MILITARE
Ufficio pubblica informazione

19/01/2018 Roma,
5/2018
AERONAUTICA: NEONATO IN PERICOLO DI VITA TRASPORTATO D’URGENZA DA CAGLIARI A ROMA

E' atterrato da pochi minuti sull'aeroporto di Ciampino il Falcon 50 del 31° Stormo dell'Aeronautica Militare che ha trasportato d'urgenza un neonato in imminente pericolo di vita da Cagliari, dove era ricoverato presso l'azienda ospedaliera universitaria del capoluogo. Il bimbo, bisognoso di essere trasferito nel più breve tempo possibile all'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma per cure specialistiche, ha viaggiato in culla termica, assistito durante il viaggio da un'equipe medica e accompagnato dai familiari.

La richiesta di trasporto era partita in mattinata dalla Prefettura di Cagliari alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa di Forza Armata che si occupa – tra gli altri – del coordinamento e della gestione di questo genere di missioni a favore della collettività.

Sono centinaia, ogni anno, le ore di volo effettuate dai velivoli dell'Aeronautica Militare per trasporti sanitari di urgenza, sia di persone in pericolo di vita sia di equipe e/o organi, per voli umanitari, per missioni di ricerca e soccorso. Equipaggi del 31° Stormo di Ciampino, del 15° Stormo di Cervia e dei Centri SAR (Search and Rescue) dipendenti, della 46^ Brigata Aerea di Pisa e del 14° Stormo di Pratica di Mare sono pronti 365 giorni all'anno, 24 ore su 24, a decollare in brevissimo tempo per qualsiasi destinazione in Italia e all'estero su richiesta di Ospedali, Prefetture e, nel caso di missioni all'estero, di rappresentanze diplomatiche. 


 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.