Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Archivio > 2016 > "L'elicottero declinato al femminile" a Decimomannu
"L'elicottero declinato al femminile" a Decimomannu
08/04/2016
Reparto Sperimentale Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) - Decimomannu (CA)
1° M.llo Luogotenente Ivano Car

​Venerdì 8 aprile, si è svolta presso il Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo una conferenza sulla realtà del volo elicotteristico attraverso il punto di vista di due donne pilota: la pioniera dell'aria, Comandante Maria Concetta Micheli, prima donna italiana comandante pilota civile di elicottero e il Capitano Carla Angelucci, prima pilota ed istruttrice militare su elicottero dell'Aeronautica Militare.

 

L'iniziativa ha visto la partecipazione di rappresentanti dei Reparti volo elicotteristici di tutte le Forze Armate e Corpi Armati dello Stato presenti in Sardegna, delle studentesse dell'Istituto Tecnico Statale "Mattei" di Decimomannu e degli organi d'informazione locali. Il Comandante del RSSTA, Colonnello Mario Martorano, nel suo intervento ha fatto cenno al filo conduttore che lega i primati delle due donne pilota protagoniste della conferenza, al Reparto di Decimomannu, detentore anch'esso di numerosi primati che rappresentano motivo d'orgoglio per il proprio personale, per lo più sardo, e che testimoniano un patrimonio di professionalità e di eccellenze al servizio della Forza Armata e della collettività. Ha poi sottolineato come dietro ogni primato ci sia una storia di determinazione e di coraggio che merita di essere condivisa, soprattutto con i più giovani, affinché sia d'esempio per porsi sempre traguardi ambiziosi e non arrendersi di fronte alle difficoltà.

 

Il Comandante Micheli, rivolgendosi in particolare alle giovani studentesse dell' Istituto "Mattei", ha ripercorso le fasi della propria carriera, sottolineando l'importanza di perseguire sempre e con tenacia i propri obbiettivi e aspirazioni, anche se difficili e ambiziosi; inoltre, ha sottolineato che la carriera del pilota, ai giorni d'oggi non è più a totale appannaggio del mondo maschile, ma negli anni è divenuta disponibile anche al mondo femminile, così come testimoniato da tante donne impiegate come pilota nel mondo dell'aviazione civile e militare.

 

A sua volta, il Capitano Carla Angelucci, ha raccontato la propria esperienza, partendo dalla fase iniziale di addestramento in Aeronautica, sino a divenire parte dello staff addestrativo dello Stormo. Ha quindi evidenziato come le barriere, soprattutto quelle culturali, che il Comandante Micheli ha dovuto affrontare nella sua esperienza professionale, siano state completamente superate in Aeronautica e che alle donne siano accessibili tutti i ruoli ed i profili professionali previsti per il personale maschile.

 

Il Generale Russo ha poi preso la parola rivolgendo ai presenti un sentito ringraziamento e raccontando, a sua volta, alcuni interessanti episodi legati alla propria attività di pilota. Nel rivolgersi al Comandante Micheli, ha espresso parole di riconoscenza per le testimonianze e gli esempi prodotti nel corso della lunga carriera di volo che costituiscono, ancor oggi per le nuove generazioni, un fulgido esempio di tenacia, professionalità e attaccamento al mondo dell'aviazione.

 

A seguire, i partecipanti hanno avuto modo di visitare l'80° Gruppo SAR (Search & Rescue) di Decimomannu, dipendente dal 15° Stormo di Cervia, dove il Comandante del Centro, Tenente Colonnello Raffaele Malafronte, ha illustrato le peculiarità del Reparto e degli assetti impiegati.

 

Il decollo di un velivolo AB-212 in missione di addestramento è stata l'occasione per ricordare l'importanza dell'attività svolta dal Gruppo di Volo, che con i suoi circa 1000 interventi reali totali, di cui oltre 950 a favore della popolazione civile, costituisce una risorsa importantissima per tutti coloro si trovino in situazioni in cui è a rischio la loro stessa vita e quanto svolgere questo lavoro, per gli equipaggi di volo, costituisca un privilegio ed un motivo d'orgoglio.

 

La giornata si è conclusa con la celebrazione di una messa celebrata dal Cappellano Militare nella Chiesa della Base, durante la quale è stata letta la "preghiera degli elicotteristi", ideata e scritta dal Comandante Micheli nel 1984. La conferenza è stata particolarmente gradita da tutti gli ospiti in particolare per la genuina passione e la grande determinazione evidenziata dalle protagoniste. Il dibattito e le testimonianze narrate nel corso della conferenza, l'alternanza degli interventi, hanno posto in evidenza l'evoluzione del percorso intrapreso dalle donne per inserirsi nel mondo aeronautico, del quale oggigiorno fanno parte a pieno titolo, e di cui rappresentano una preziosa ed irrinunciabile risorsa.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.