Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Archivio > 2014 > Parmitano - Ritorno dallo spazio
Parmitano - Ritorno dallo spazio
19/02/2014
Accademia Aeronautica - Pozzuoli - Ten. Giulio Finotti
Parmitano al Convitto Nazionale
Martedì18 febbraio, il Magg. Luca Parmitano, Pilota collaudatore/sperimentatore dell’Aeronautica Militare e astronauta dell’ESA(Agenzia Spaziale Europea), è stato ospite del Convitto Nazionale di Napoli per raccontare agli studenti e ad una rappresentanza di allievi dell’Accademia Aeronautica la sua emozionante esperienza sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) al rientro dalla missione di lunga durata “Volare”.


A dare il benvenuto all’astronauta italiano è stato il Rettore del Convitto Nazionale, la Professoressa Elisa Mallardo che nel suo discorso, oltre a riservargli un caloroso “Bentornato a casa !”, ha tenuto a ricordare il momento in cui, più di sei mesi fa, l’astronauta ha portato con sé la foto scattata con “i più piccoli” del Convitto e che lo ha accompagnato durante la sua esperienza extraterrestre, ringraziandolo per averla restituita al Convitto, arricchita del fascino dell’avventura vissuta.


Nel salutare e ringraziare il Convitto nazionale, il Maggiore Parmitano ha rivolto un saluto agli studenti e agli allievi dell’Accademia Aeronautica dicendo loro: “Mi piace sempre vedere queste facce giovani; dico sempre che siete i miei interlocutori preferiti, che siete il futuro […] Chi di voi avrà la voglia, il desiderio, il sogno di fare un lavoro come il mio sicuramente avrà la possibilità di farlo con orizzonti molto più ampi e più lontani dei miei. Poi mi fa particolarmente piacere vedere qui in azzurro i miei colleghi futuri piloti e ufficiali dell’Aeronautica; chiaramente per me è un grossissimo piacere vedervi e vi prometto che passerò in Accademia per salutarvi”.

Il Magg. Parmitano ha concluso l’incontro con una citazione “il futuro è come il mondo : non vi appartiene ma è nelle vostre mani”.

Luca Parmitano è  nato a Paternò, in Sicilia ed è stato incorporato nel 1994 in Accademia Aeronautica con il Corso Sparviero IV, un passaggio fondamentale per realizzare il suo sogno di diventare un astronauta. Dopo sei anni come pilota di caccia, è stato selezionato come pilota collaudatore di elicotteri, iniziando una nuova carriera in Francia. Nello stesso periodo ha presentato domanda all’ESA per partecipare alla selezione del nuovo corpo astronauti.
La selezione è stata durissima ma con un percorso durato 4 anni il Maggiore Parmitano è passato dall’essere un cadetto astronauta ad ingegnere di volo della Soyuz, nonché operatore del braccio robotico della Stazione e “spacewalker” ben addestrato.
Volare” è stato il nome dato alla missione semestrale di ESA (European Space Agency) che ha visto come uno dei protagonisti il Maggiore Parmitano nel ruolo di ingegnere di volo.

 
Partito con altri due astronauti (il Comandante Fyodor Yurchikhin di nazionalità russa e l’ingegnere di volo Karen Nyberg di nazionalità americana) il 28 maggio scorso da Baikonur, in Kazakistan a bordo di un razzo Soyuz), Parmitano ha condotto una serie di esperimenti scientifici e due “passeggiate spaziali” per eseguire lavori di manutenzione alla stazione.

 

Sulle orme del Maggiore Parmitano, un altro Ufficiale provenienti dai corsi regolari dell’ dell’Accademia Aeronautica (Borea V) si sta addestrando intensamente per una missione spaziale che si svolgerà il prossimo novembre: l’altoatesina Samantha Cristoforetti, prima astronauta italiana della storia, che attualmente a Star City in Russia è impegnata nello studio e in un duro allenamento per affrontare la missione.

 

 

 

 

 

 

 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.