Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Archivio > 2014 > Tornado precipitati, continuano le ricerche
Tornado precipitati, continuano le ricerche
20/08/2014
Ufficio Generale per la Comunicazione - Roma - Ufficio Pubblica Informazione
Tornado IDS del 6° stormo
Sale a 2 il bilancio delle vittime dell'incidente aereo che ha coinvolto due velivoli Tornado del 6° Stormo di Ghedi (BS).
Nella zona continuano le ricerche degli altri due piloti ad opera delle squadre civili di soccorso a terra, alle quali nelle ultime ore si sono aggiunti un centinaio di Fucilieri dell'Aria e personale addetto alla difesa terrestre dell'Aeronautica Militare.

 

Nella serata di oggi, mercoledì 20 agosto, il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale Pasquale Preziosa, si è recato sul luogo dell'incidente a testimoniare come tutta l'Aeronautica Militare sia unita in questo momento difficile.

 

Il Generale Preziosa, ha partecipato ad una riunione presso la Prefettura di Ascoli Piceno. Oltre al Prefetto, al Sindaco ed al Presidente della Provincia erano presenti tutte le locali istituzioni.

"E' il momento del cordoglio" ha affermato il Capo di SMA. "Voglio esprimere un sentito ringraziamento a tutte quelle realtà che si stanno prodigando come le Istituzioni locali, l'Esercito Italiano, l'Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia, il Soccorso Alpino, e la Protezione Civile insieme ai Vigili del Fuoco. Tutti insieme alla ricerca dei figli dell'Italia che sono ancora dispersi. Tutti uniti in un abbraccio ideale alle famiglie di chi è stato coinvolto in questo tragico incidente".
 
Tanti messaggi di vicinanza e trepidazione giungono e sono giunti all'Aeronautica Militare. A seguito dell'incidente che ha coinvolto i due Tornado e i quattro membri degli equipaggi, anche il Gen. Gorenc dai vertici della NATO ha manifestato al generale Preziosa, i sensi di una forte stima e compartecipazione per il tragico evento. Messaggi di vicinanza pervenuti anche dal mondo politico e dalle Forze Armate, mentre continuano le ricerche dei dispersi.
 
I due Tornado erano decollati ieri dalla base stanziale del 6° Stormo di Ghedi, in provincia di Brescia, per una missione addestrativa pianificata ed approvata secondo le regole del volo, propedeutica ad un’esercitazione NATO in programma nel prossimo autunno.
 
A bordo dei velivoli, il capitano Alessandro Dotto e del capitano Giuseppe Palminteri, rispettivamente pilota e navigatore del primo velivolo, e del capitano Mariangela Valentini e del capitano Paolo Piero Franzese, pilota e navigatore del secondo velivolo.
 
Alle ricerche effettuate inizialmente dagli elicotteri HH-139 e HH-3F del 15° Stormo di Cervia si è aggiunto anche un velivolo a pilotaggio remoto Predator del 32° Stormo decollato dalla base aerea di Amendola (Foggia), per supportare l’attività di ricognizione dall’alto.
 
Prosegue, nel frattempo, l’azione della commissione d’inchiesta nominata dalla Forza Armata per fare luce sull’accaduto. Nel pomeriggio di ieri un team di esperti della Sicurezza del Volo aveva raggiunto il luogo dell’incidente per i primi rilievi ed i coordinamenti con le forze di intervento coinvolte.
 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.