Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Archivio > 2014 > Terminata l’esercitazione Toxic Trip 2014
Terminata l’esercitazione Toxic Trip 2014
14/10/2014
3° Stormo- Villafranca
Ten.Col. Alessandro Di Muni
Foto di gruppo
Dal 28 Settembre al 3 Ottobre, si è svolta presso la base aerea "120 de l’Armé de l’Air Francaise" a Cazaux, in Francia, l’esercitazione annuale della NATO, denominata "Toxic Trip" edizione 2014 (TT 14),  un’attività addestrativa multinazionale ed Interforze di simulazione, effettuata con l’obiettivo di testare ed incrementare l’interoperabilità nel settore Chimico Batteriologico Radiologico e Nucleare (CBRN), relativamente alle operazioni aeree della NATO e dei Paesi aderenti al "Partnership for Peace" (PfP) ed al "Mediterranean Dialogue" (MD).
L'Aeronautica Militare ha partecipato con un team di quattro osservatori provenienti dagli Alti Comandi, un Ufficiale del 6° Stormo in qualità di Comandante del C2 Multinazionale e con l'unità CBRN del 3° Stormo di Villafranca (VR).
L’unità CBRN del 3° Stormo ha potuto così testare il nuovo sistema mobile di decontaminazione CBRN velivoli aerotattico multi proiettabile e multifunzione, denominato T/MAV e costituito da un automezzo allestito con piattaforma aerea ed un rimorchio, capace di effettuare, oltre alla decontaminazione CBRN dei velivoli, anche operazioni di de-icing e rimozione neve sulle superfici di volo.
L’attività è stata condotta simulando alcuni scenari che prevedevano operazioni condotte, su una base area con ambiente degradato CBRN. Gli eventi simulati hanno attivato le capacità tipiche del settore CBRN, inclusa quella di Comando e Controllo (C2). Tutte le sostanze utilizzate erano ecologicamente compatibili.
Alla "TT14", oltre all’Italia, hanno partecipato Belgio, Canada, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Norvegia, Stati Uniti, Turchia, Svezia e Australia, nonché organizzazioni quali la NATO School Oberammergau (Germania), il JCBRN Defence CoE di Vyskov (Repubblica Ceca) e il Joint Air Power Competence Centre di Kalkar (Germania), per un totale di quasi 200 militari, tra cui 20 italiani. 
Il "Chairman" della prossima esercitazione sarà l’Aeronautica Militare.

 

Una fase dell'esercitazione 

Foto di gruppo 

 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.