Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Archivio > 2014 > Il Sentiero dell’Atmosfera compie 10 anni
Il Sentiero dell’Atmosfera compie 10 anni
09/06/2014
Centro Aeronautica Militare di Montagna di Monte Cimone - 1° M.llo Antonio Proietti
L'inizio del percorso del sentiero dell'atmosfera
Domenica 8 Giugno, si è conclusa la due giorni dedicata al clima e all’ambiente, organizzata per celebrare i dieci anni del "Sentiero dell’Atmosfera". L'evento, organizzato a Sestola, ha visto la partecipazione di esperti e scienziati.
Il progetto didattico-ambientale Sentiero dell’Atmosfera, come ricordato dal Direttore del Centro Aeronautica Militare di Montagna (CAMM) di Monte Cimone, Tenente Colonnello Attilio Di Diodato, fu un’intuizione che prese vita da una collaborazione tra Aeronautica Militare, Consiglio Nazionale delle Ricerche e Parco del Frignano, con il sostegno di ARPA e comune di Sestola.
Finora ha portato in vetta al monte Cimone oltre quattromila tra studenti e visitatori che hanno potuto conoscere le attività di monitoraggio dei gas serra e di ricerca scientifica effettuate dal Centro A.M. di Montagna e dalla stazione "Ottavio Vittori" dell’ISAC-CNR che è ospitata nei locali del CAMM e la cui eccellenza è stata riconosciuta a livello internazionale dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale che ha riconosciuto il monte Cimone come una delle 28 stazioni al mondo, unica in Italia, di rilevanza globale.

 

Alla tavola rotonda, moderata dal giornalista Fabrizio Binacchi, direttore Rai Emilia Romagna, hanno partecipato, tra gli altri, il Sindaco Marco Bonucchi, il Ten.Col. Di Diodato, il Generale Luigi De Leonibus, Capo Reparto Meteorologia dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare e Rappresentante Permanente dell’Italia presso l’Organizzazione Meteorologica Mondiale, i Senatori Stefano Vaccari e Massimo Caleo, della Commissione Ambiente del Senato, Palma Costi, Presidente del Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna, Paolo Bonasoni, responsabile della stazione dell’ISAC-CNR in vetta al Cimone, Giovanni Battista Pasini, responsabile dell’Ente dei Parchi di Modena e Reggio Emilia, Sandro Fuzzi, dell’Intergovernmental Panel on Climate Change, Mario Cirillo, dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Vanes Poluzzi, di ARPA Emilia Romagna, Graziano Rossi, dell’Università di Pavia, Vittorio Cogliati Dezza, Presidente di Lega Ambiente, e Luigi Quattrini, direttore del Consorzio invernale del Cimone.
Sono stati inoltre premiati alcuni studenti di diverse scuole superiori che si sono distinti nello sviluppo di progetti inerenti le tematiche ambientali.

 

Le conclusioni del convegno sono state affidate al Generale Luigi De Leonibus che ha ribadito l’attenzione della Forza Armata nel proseguire lungo il percorso della ricerca e dello studio nei campi della meteorologia e della climatologia perché la "scienza si ponga al servizio della conoscenza ambientale della comunità".
Nel solo fine settimana, inoltre, circa 150 persone hanno visionato la nuova serie di cartelli che introducono alla conoscenza dell’atmosfera e alle attività del Centro E che verranno posti lungo il Sentiero dell’Atmosfera, visitando i laboratori del CAMM.
L'evento è stato concluso con il "concerto per il clima", della violoncellista Sophya Shapiro che con arie di J. S. Bach e G. Cassadò, ha chiuso le manifestazioni nella suggestiva cornice della vetta del Monte Cimone.

 

 

 

 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.